>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Processo al “medico porcone”, la testimonianza: “Mi disse ‘ti svergino io'” | VIDEO

Decine di donne sostengono di aver subito abusi da Gianfranco De Lorenzis, un medico bariatrico a cui si erano rivolte per perdere peso. Le loro storie sono arrivate in tribunale. Noi de Le Iene ci siamo occupati di questo caso con Giulio Golia

“Mi fece domande sulla mia vita sessuale, gli dissi che ero vergine. Lui rispose ‘la prossima volta che vieni facciamo sesso così ti godi un po’ la vita’”. A parlare in tribunale è una donna di 30 anni, della provincia di Reggio Emilia. All’epoca dei fatti aveva solo 17 anni. L’uomo accusato di averla molestata è il dottor Gianfranco De Lorenzis, medico bariatrico che avevamo conosciuto con Giulio Golia. Il processo a suo carico è iniziato a luglio, e saranno in totale almeno 70 le persone che verranno ascoltate.  

Sono almeno venti le donne che sostengono di aver subìto abusi da questo dottore, a cui si rivolgevano per perdere peso. Una di queste ha parlato durante il processo a carico di Gianfranco De Lorenzis: “Alla visita andai con mio padre, ma il medico lo fece uscire”. E a questo punto sarebbe arrivata la proposta di fare sesso. “Mentre mi prendeva le misure mi faceva sentire che aveva un’erezione”, continua la donna. “Mi baciò leccandomi le labbra”.

Dopo questa “visita” particolare la ragazza si rifiuta di tornare dal medico, ma per lei iniziano i problemi: “Dormivo con i sonniferi, stavo calma con il Valium e gli antidepressivi. Ci fu anche un tentativo di suicidio”. La ragazza però trova la forza di denunciare: “Mandai anche una email a Le Iene per raccontare la mia storia”.

E noi de Le Iene ci siamo occupati di questo caso, con i servizi di Giulio Golia. La Iena ha mandato una complice con microcamere nel'ambulatorio di De Lorenzis ambulatorio che ha registrato tutto. “Ti leccherei la figa, te lo darei in bocca. Poi te lo metterei dentro e ti farei venire”, inizia così la visita.

Un copione che almeno 20 donne sostengono di aver dovuto vivere sulla loro pelle e tante altre, magari per paura, potrebbero non aver denunciato. “Durante le visite ti fa domande sulla sfera sessuale. Chiede quanti rapporti hanno le pazienti, le posizioni e consiglia pure i tempi”, raccontano. “Chiede se godevo ad avere rapporti anali”. “Gli ho detto di essere vergine e il medico ha risposto che ci avrebbe pensato lui a sverginarmi”.

Giulio Golia è andato una prima volta da lui per chiedere conto di queste visite. “Lei dà per certo quello che legalmente non è stato accertato, ma non sarà accertato perché mai avvenuto”, replica De Lorenzis. “Se ponete il dubbio sulla mia professionalità, almeno utilizzate il condizionale”. Per tutte coloro che denunciano di esser state sue vittime parlano però i nostri filmati.

La Iena è tornato da lui dopo la diffusione delle immagini che abbiamo registrato, e che potete rivedere qui sopra, ma il dottore nonostante tutto continua a negare. Intanto il processo a suo carico continua.

L'ultima puntata

Appuntamenti in TV

martedì e domenica ore 21.15, Italia 1

I SERVIZI DELL'ULTIMA PUNTATA

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.