>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

A 17 anni umilia disabile su Instagram. Lui pensa al suicidio | VIDEO

Khadim, ragazzone di 21 anni con qualche problema cognitivo, si è spogliato e masturbato in quella che pensava essere una chat. Era in diretta Instagram davanti a centinaia di persone. Pensa addirittura al suicidio, capisce di avere sbagliato. Molto meno, anche dopo aver parlato con la nostra Nina, l’aggressiva aspirante influencer che l’ha deriso per avere qualche follower in più

Una ragazza di 17 anni sogna di fare l’influencer tra borse, scarpe, vestiti firmati e un lusso ostentato. Dalle sue labbra siliconate fa uscire soldi in video e ha già conquistato migliaia di follower su Instagram. Soprattutto grazie alle dirette in cui insulta e deride stranieri e disabili. La nostra Nina va a casa sua perché durante una qualcosa è andato davvero oltre il limite. A farne le spese è stato Khadim, 21 anni, sordo e con alcuni problemi cognitivi. Khadim è dolcissimo come un bambino, vive a Pontedera con 3 fratelli, la madre e il padre muratore.

Finita la scuola, sentendosi solo, cerca amicizie nel mondo virtuale. È caduto così in una delle dirette spietate dell’aspirante influencer, che gli dice di spogliarsi. Lui inizia a masturbarsi, crede di essere in chat invece è in diretta su Instagram con centinaia di persone che lo guardano. La ragazza non lo blocca, anzi lo incita. Qualcuno per fortuna avvisa la sorella che va in bagno a fermarlo.

Khadim torna nella diretta e si scusa. Lei insiste mentre le persone connesse aumentano: ha guadagnato 22 mila follower dopo quel video. Khadim invece viene sgridato, si vergogna anche perché gli arrivano un sacco di messaggi. La notte riesce a uscire di casa: voleva suicidarsi, dice. Per fortuna non l’ha fatto pensando ai suoi cari. Ha capito che aveva sbagliato.

L’aspirante influencer non ha capito, anzi, insiste, assieme alla sorella maggiorenne su Instagram. Sempre tra insulti e razzismo. Nina va a parlare con la madre delle ragazze che ammette che le figlie hanno sbagliato. Si affaccia la ragazza che vorrebbe essere ripresa (e non lo facciamo perché è minorenne): “È il mio sogno”. Nina prova a ragionarci, lei sembra capire che il suo è stato bullismo: “L’ho fatta grossa”. Fino a un certo punto, visto che a proposito del razzismo, chiede: “Almeno dei cinesi fatemelo dire…”. Alla fine dice di aver capito che la vita delle persone non è un gioco. Speriamo.

Khadim è un bravissimo artista. Dipinge e fa sculture in legno. Gli regaliamo qualche materiale in più magari per tenersi un po’ più lontano da Internet: fa uno splendido ritratto di Nina. Se qualcuno in Toscana vuol mettere alla prova Khadim come falegname e dargli un lavoro, può scrivere a questa email: ilfalegnamekhadim@gmail.com.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.