>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Calenda contro Azzolina: “Ha saltato la fila in aeroporto, avete fatto la predica a tutti su questo”

“Ho visto la ministra Azzolina saltare la fila e il check-in in aeroporto”, attacca Calenda. “Seguo le indicazioni della scorta”, replica lei. “Avete fatto la predica a mezza Italia su queste cose”, chiude l’ex ministro. Lo scontro tra i due è avvenuto a colpi di tweet

Economia al collasso, scuole chiuse e ancora dubbi sulle riaperture di settembre, un Paese in ginocchio. E nel frattempo la ministra dell’Istruzione e l’ex ministro dello Sviluppo Economico battibeccano su Twitter sulla regolare procedura d’imbarco in aereo per i membri del governo con la scorta.

Ad aprire le ostilità, come nel caso del Codacons che vi abbiamo raccontato qui, è proprio Carlo Calenda, che sembra incrociare la ministra in aeroporto: “Sono stato al Governo 5 anni. Mai, dicasi mai, sono salito su un aereo prima dell’inizio dell’imbarco saltando file e check in come ho visto fare stasera alla Ministra Azzolina. Ma si sa, noi delle élite siamo antiquati nei comportamenti”. 

A breve giro arriva la replica della Azzolina: “Che pena questo commento. Volo in economy, non salto le file, non salto il check-in (non è possibile saltarlo), salgo sull'aereo secondo le disposizioni della scorta: stasera per prima, due giorni fa per ultima”. Insomma, indicazioni dei servizi di sicurezza? Per Calenda no: “Ho fatto il Ministro, con la scorta. Aspetti con loro e sali per ultima. Oppure fai la fila con loro che vigilano. Avete fatto la predica a mezza Italia su queste cose. Consenti che ti vengano ricordate quando ve ne dimenticate, come regolarmente accade, da Ministri”.

Insomma, l’europarlamentare e leader di Azione prende di petto la ministra già nell’occhio del ciclone per la gestione delle scuole e per il presunto “commissariamento” per mano di Domenico Arcuri in vista delle riaperture di settembre. E mentre i due battibeccano, i problemi della scuola sono ben lontani dall’essere risolti, le trattative europee sui fondi ai Paesi più colpiti sono in alto mare e la nostra economica è diretta versa la peggiore contrazione nella storia della Repubblica. Ma le polemiche fra gli "anti-casta" accusati di essere diventati élite e "l'élite" continuano.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.