>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Tik Tok triplica gli utenti in Italia, ma i dubbi sulla privacy restano | VIDEO

Tik Tok invade lo spazio virtuale in Italia e segna un record: è passato da 2,1 milioni di utenti unici a 6,4 milioni in tre mesi. Con Nicolò De Devitiis vi abbiamo raccontato tutti i segreti dell’app che fa perdere la testa a milioni di giovani, tra cui i dubbi sulla privacy

È l’app del momento, conquista milioni di giovani e vola anche in Italia: Tik Tok ha triplicato gli utenti negli ultimi tre mesi, passando da 2,1 milioni a 6,4 milioni di iscritti. L’app cinese insomma continua nella sua sfida a Facebook e Instagram.

In questi mesi ha raggiunto la più alta crescita nel panorama di internet italiano coinvolgendo giovani tra 25-34 anni e segnando un incremento del 258%. I dati sono stati comunicati da ComScore e si riferiscono al periodo che va da settembre a novembre 2019.

Con Nicolò De Devitiis vi abbiamo raccontato come funziona l’app e tutti i segreti dietro Tik Tok nel servizio che potete vedere qui sopra. Ma come mai ha spopolato così tanto tra i ragazzini? “Su Tik Tok non serve essere una modella alta 1 metro e 80, sei una ragazza normale che va a scuola e ha i suoi classici problemi adolescenziali”, ci ha detto Giulia, la 16enne popolare su Tik Tok grazie ai suoi 3 milioni di follower.

È molto facile usarlo: basta ripetere, a rallentatore, il testo della canzone selezionata e poi ci pensa l'app a rimetterlo a velocità normale. Il genio che ha messo in moto il social network del momento è stato il miliardario cinese Zhang Yimingun che due anni fa si è comprato Musical.ly per un miliardo di dollari. Musical.ly, come Tik Tok ti dava la possibilità di creare dei piccoli video da 15 secondi. 

In realtà di Tik Tok ne esistono due: uno in Cina, sotto il totale controllo delle leggi del governo cinese, e uno che ha invece i server negli Stati Uniti e a Singapore, proprio per rimanere staccato dalla possibilità di ingerenza del governo.

La formula dunque funziona, la privacy invece? Resta ancora capire, dopo l’allarme hacker in cui hanno inserito video non autorizzati ed estratto dati sensibili: “Ed è vero che sono quasi tutti ragazzini, ma significa comunque che conosceranno tutte le abitudini e i consumi dei prossimi cittadini del mondo”, ha spiegato Montemagno.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.