>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Anatomia di un pedofilo: arrestato 66enne per aver adescato una minorenne | VIDEO

Attenzione!
La visione di questo video è vietata ai minori. Accedi per verificare i tuoi dati.Ci dispiace, la tua età non ti permette di accedere alla visione di questo contenuto.

Il 66enne che vi abbiamo mostrato nel servizio di Alice Martinelli, in cui sembrava cercare di adescare una bambina, è stato arrestato. L'uomo è anche accusato di pornografia minorile per avere ottenuto immagini da una 16enne ed è stato trovato in possesso di materiale pedopornografico

E’ stato arrestato il 66enne, dipendente di un Comune della provincia di Milano, che noi de Le Iene abbiamo smascherato nel servizio di Alice Martinelli che potete rivedere in testa a questo articolo. L’accusa è di avere adescato, su Instagram e WhatsApp, una bambina. L'ordinanza è stata firmata dal gip Angela Minerva.

L'uomo, che secondo quanto riporta l’Ansa è stato condannato in passato per episodi simili, è anche accusato di pornografia minorile per avere ottenuto immagini da una 16enne ed è stato trovato in possesso di materiale pedopornografico. Nel corso di una perquisizione delle forze dell’ordine l’uomo è stato trovato in possesso di oltre 1700 immagini e oltre 250 video intimi di minorenni.

A svelare il caso siamo stati noi de Le Iene con la nostra Alice Martinelli. Nel servizio vi abbiamo mostrato come una bambina di appena 10 anni fosse stata adescata da un uomo adulto, dalla vita apparentemente normale. Massimiliano Frassi, presidente dell'associazione Prometeus, ci aveva spiegato le pericolose dinamiche in un cui potrebbero cadere alcuni dei nostri figli.

Intanto già a marzo il Comune presso cui il 66enne era impiegato aveva annunciato di aver “interdetto dal servizio in via cautelare in attesa di definire il procedimento disciplinare in corso” il dipendente. In quell’occasione il sindaco aveva precisato che “l’amministrazione comunale era all’oscuro del contenuto dell’indagine e ha già assunto tutti i provvedimenti opportuni e necessari a tutelare i cittadini, l’ente e i servizi degli uffici”.

Adesso il 66enne dovrà affrontare la giustizia: per domani è stato fissato l'interrogatorio di garanzia. L'indagine è coordinata dal pm Alessia Menegazzo e dall'aggiunto Letizia Mannella.

Ultime News

Vedi tutte
Loading