>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Presunti abusi sui chierichetti del Papa, il vescovo di Como aveva deciso un risarcimento | VIDEO

Il caso dei presunti abusi sessuali avvenuti ai danni dei cosiddetti “chierichetti del Papa” nel Preseminario San Pio X in Vaticano è scoppiato dopo la nostra inchiesta con Gaetano Pecoraro. Tra i punti da chiarire c’è anche il risarcimento di 20mila euro di cui si è appena parlato in aula che il vescovo di Como Oscar Cantoni aveva proposto a don Gabrielli di corrispondere a uno degli accusatori. In aula sono intervenuti anche alcuni testimoni che descrivono quello del Preseminario come un “ambiente malsano” in cui sarebbero state "frequenti le battute a sfondo omosessuale"

Continua in Vaticano il processo sui presunti abusi sui chierichetti del Papa, che sarebbero avvenuti nel Preseminario San Pio X, all’interno delle mura vaticane. Sul banco degli imputati ci sono due sacerdoti, don Gabriele Martinelli e don Enrico Radice, rettore del Preseminario all'epoca dei fatti nel 2012. Sono accusati uno di abusi, l'altro di favoreggiamento. Il caso è stato sollevato dalla nostra inchiesta con Gaetano Pecoraro di cui potete vedere qui sopra il servizio del 12 novembre 2017 (in basso trovate gli altri). Il processo è il primo di questo genere nella storia della Chiesa ed è stato reso possibile da un diretto intervento di Papa Francesco.

In aula è stato appena ascoltato il vescovo di Como, monsignor Oscar Cantoni. Tra i tanti aspetti ancora da chiarire si è parlato dei 20mila euro che secondo il vescovo di Como don Gabriele Martinelli avrebbe potuto corrispondere a titolo di risarcimento a una presunta vittima. "Aspettiamo gli esiti di questo processo" ha detto Cantoni che nel 2017, dopo avere acquisito le informazioni dal Vaticano e dal Seminario francese in cui si era formato, aveva ordinato sacerdote don Martinelli perché ritenuto "idoneo al ministero".

In aula sono intervenuti anche alcuni testimoni che hanno raccontato quello che sarebbe stato il Preseminario San Pio X, il collegio che accoglie i cosiddetti chierichetti del Papa dalla prima media fino alla fine del liceo parlando di “un ambiente malsano”, dove gli scherni reciproci, spesso a sfondo sessuale, erano all'ordine del giorno. E non solo: secondo le denunce, all’interno della struttura sarebbero anche state commessi abusi sessuali ai danni dei “chierichetti del Papa”, cioè gli studenti del Preseminario.

A raccontare questo scenario da incubo sono stati tre ex studenti e un sacerdote della basilica di San Pietro, padre Pierre Paul, che nel 2017 decise di fare una segnalazione alla Commissione che si occupa degli abusi ai minori all'interno della Congregazione per la Dottrina della Fede.

Al centro del procedimento ci sono le presunte violenze sessuali dell'imputato Gabriele Martinelli, ex allievo del Preseminario e oggi sacerdote, nei confronti di compagni più giovani. Queste sono state riferite da alcuni testimoni perché apprese da altri, e non per conoscenza diretta. Il nome ricorrente delle persone che riferivano questi fatti è quello di Kamil, il ragazzo che ha raccontato al nostro Gaetano Pecoraro quello che sarebbe accaduto.

Ma non c’è solo la voce di Kamil: un testimone ha riferito davanti al tribunale, presieduto da Giuseppe Pignatone, di aver visto, "durante una lotta in una stanza", Martinelli "toccare le parti intime" di una vittima. Un altro testimone ha detto di aver visto "toccate" e "avances" da parte di Martinelli nei confronti degli allievi più piccoli.

Il caso dei presunti abusi nel Preseminario San Pio X e le relative indagini sono iniziate nel 2017, dopo la nostra inchiesta con Gaetano Pecoraro. Vi abbiamo raccontato la storia di Kamil, chierichetto di Joseph Ratzinger e di Papa Francesco, che a Le Iene aveva sostenuto di essere stato testimone oculare di abusi sessuali che il compagno di stanza Marco, da ragazzino, avrebbe subìto al Preseminario, distante appena 200 metri dalla basilica di San Pietro.

Potete rivedere qui sotto tutti i servizi e gli articoli principali che abbiamo dedicato al caso.

Abusi sessuali: la nostra inchiesta sui chierichetti del Papa

Ultime News

Vedi tutte
Loading