>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Fumi tossici dal campo rom sulla scuola calcio. Raggi: “Iniziate operazioni di rimozione dei rifiuti” | VIDEO

“Sono iniziate le operazioni di pulizia e rimozione dei rifiuti all'esterno del campo rom di via dei Gordiani”. Ha scritto così in un post la sindaca Virginia Raggi dopo il servizio di Filippo Roma e Marco Occhipinti in cui vi abbiamo raccontato proprio dei problemi che i fumi tossici provenienti dal vicino campo nomadi hanno provocato alla scuola San Lorenzo Calcio, dove non potevano più giocare i bambini

"Sono iniziate le operazioni di pulizia e rimozione dei rifiuti all'esterno del campo rom di via dei Gordiani”. Ha scritto così in un post la sindaca Virginia Raggi. Del campo rom in questione, a Roma est, e dei fumi tossici che da lì invadono il centro sportivo San Lorenzo Calcio, vi abbiamo parlato nel servizio di Filippo Roma che potete vedere qui sopra. La Iena ha parlato con i giovanissimi giocatori del centro sportivo, alcuni dei quali ci hanno raccontato di essersi sentiti male a causa dei fumi tossici provenienti dal campo. 

“Di là dal muro c’è un campo rom e bruciano di tutto: plastica, gomma, cavi di rame, di tutto. Durante partite e allenamenti: un’enorme massa di fumo”, ci ha raccontato Walter, il papà di un ragazzo. Così, quando i genitori un anno fa hanno deciso di non mandare più i propri figli al campo sportivo, la sorte del San Lorenzo purtroppo è stata segnata. “È scandaloso che io debba chiudere la mia scuola calcio per i roghi tossici”, ci ha detto il gestore del San Lorenzo Calcio Fabio Eleuteri. Della faccenda la Iena aveva parlato, nel gennaio 2021, con la sindaca Virginia Raggi. “Il Comune sta già intervenendo”, ci aveva detto in quell’occasione. Ma, a distanza di tre mesi, l’allenatore Simone Altobelli ci aveva detto che “non è stato risolto nulla”.

Oggi, sulla sua pagina Facebook, la sindaca interviene: “Stiamo inoltre studiando delle soluzioni per scongiurare ulteriori sversamenti di rifiuti e, quindi, eventuali roghi tossici, come ad esempio l'installazione dei New Jersey. Conosco bene la situazione che riguarda quel campo e tutta l'area limitrofa, e ringrazio la trasmissione Le Iene per averla segnalata. Negli scorsi mesi, infatti, avevo chiesto alla Polizia Locale di effettuare controlli sul posto. Ora li abbiamo potenziati: da qualche giorno abbiamo attivato un servizio di vigilanza h24 per prevenire i roghi tossici e salvaguardare l'incolumità pubblica".

"È proprio grazie al continuo monitoraggio del territorio e all'installazione di impianti di videosorveglianza che a Roma abbiamo registrato una diminuzione degli incendi del 30% in un anno”, continua il post della sindaca. “Il lavoro per abbattere i roghi tossici chiaramente va di pari passo con quello per superare e chiudere i campi rom presenti in città. Una questione che per questa amministrazione è sempre stata prioritaria”.

Dopo il nostro servizio, si era scatenata la polemica anche politica contro l’amministrazione capitolina.

Noi ci auguriamo che la situazione venga risolta davvero e al più presto, come hanno chiesto gli stessi bambini del San Lorenzo Calcio nel loro appello alla sindaca Raggi: “Rivogliamo il nostro campo da calcio senza roghi”. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading