>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Isola di Budelli, dopo 32 anni il mitico guardiano Mauro se ne va | VIDEO

Dopo 32 anni sull’isola di Budelli, in Sardegna, l’uomo che vigila e protegge quell’angolo di paradiso se ne va. Mauro Morandi, il mitico custode, ha detto al Guardian di aver “abbandonato la lotta. Mi hanno detto che devono fare dei lavori alla mia casa, e questa volta sembra che sia vero”. Noi l’avevamo incontrato con Gaston Zama: “Se vedo uno che butta la cicca di sigaretta in terra, gliela faccio raccogliere. Sennò la raccolgo io”, ci aveva raccontato

Dopo 32 anni spesi a proteggere e salvaguardare l’isola di Budelli, un luogo d’incanto nell’arcipelago della Maddalena in Sardegna, il mitico guardiano Mauro Morandi se ne va. “Ho abbandonato la lotta”, ha detto al Guardian. “Mi hanno detto che devono fare dei lavori alla mia casa, e questa volta sembra che sia vero”.

Sul suo profilo Facebook, Mauro ha scritto: “È una ventina d’anni che lotto contro chi mi vuole mandare via, anche se sostenuto, psicologicamente e non solo da Budelli e da tutti voi che mi sostenete. Ora però mi sono veramente rotto le p**le e me ne andrò, sperando che in futuro Budelli sia salvaguardata come io ho fatto da ben 32 anni”. Adesso Mauro, che oggi ha 81 anni, si trasferirà a La Maddalena, il comune capofila dell’arcipelago.

Una vera rivoluzione per l’isola, dove Mauro Morandi era arrivato nel 1989 e di cui si è sempre preso cura come un guardiano. Noi de Le Iene lo abbiamo conosciuto qualche anno fa, nel servizio di Gaston Zama che potete rivedere qui sopra. Mauro gli ha raccontato che la prima volta che è arrivato ha detto: “Questo è il mio posto. Budelli voleva me, perché mi ha obbligato ad arrivare qua”. 

È scappato da una società che non gli piace. “Come si fa a vivere in un mondo che distrugge la natura?”, chiede. “Stiamo distruggendo il mondo perché cerchiamo di avere, possedere. La soluzione qual è? Dire no! Bisogna possedere solo quello di cui si ha bisogno”. Così vive isolato. D’estate è assediato dai turisti, che lo cercano per parlargli perché, dice, “ormai sono come il prezzemolo”. D’inverno, invece, lavora come un matto: “Leggo, faccio foto, le elaboro per sintonizzarle con i miei pensieri e poi le pubblico”. La sua coinquilina è una gallina.

E Mauro si è preso cura dell’isola per oltre 30 anni. “Se vedo uno che butta la cicca di sigaretta in terra, gliela faccio raccogliere. Sennò la raccolgo io”. E la ricicla pure. Sulla spiaggia ha trovato persino gomme d’automobili, cerchioni, e un televisore. E manda via i turisti senza guida, che negli anni passati hanno rubato grandi quantità di sabbia della spiaggia Rosa, ora non più accessibile al pubblico. 

L’ente che amministra il parco della Maddalena aveva cercato di allontanarlo da Budelli. Una petizione negli scorsi anni aveva rallentato il suo allontanamento, poi nuovamente decretato nel luglio dello scorso anno. L’ente ha affermato che Mauro avrebbe fatto dei cambiamenti non autorizzati all’edifico in cui vive. Oggi Mauro, a 81 anni e dopo 32 di servizio all’isola, ha deciso di lasciare la sua battaglia

Ultime News

Vedi tutte
Loading