>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Negazionisti del Covid indagati: “Sabotiamo il Festival di Sanremo”. Fra loro una nostra vecchia conoscenza | VIDEO

Nicola Franzoni è finito di nuovo nei guai, questa volta per aver invitato i suoi follower a sabotare il Festival di Sanremo facendo “un macello con la polizia”. L’avevamo intervistato dopo la sua fallimentare marcia su Roma

Nicola Franzoni avrebbe provato a sabotare il Festival di Sanremo. Il 51enne di La Spezia è ritenuto dagli inquirenti il leader di una rete strutturata di decine di ultrà negazionisti del Covid.

L’indagine che ha portato a Franzoni sarebbe nata a Genova, dove la polizia postale si è imbattuta in un network di pagine Facebook nelle quali si faceva propaganda negazionista e si organizzavano manifestazioni no mask.

Tra i messaggi anche quelli di Franzoni: “Facciamo saltare il baroccio a Sanremo… Facciamo un macello con la polizia. Dal momento in cui ci mettiamo la mascherina perdiamo noi! Deve perdere lo Stato… La mascherina non ce la si mette! …Fa vergogna lo Stato. Fa vergogna la Polizia”.

Noi ci eravamo occupati di Franzoni per la prima volta un anno fa, quando aveva organizzato una fallimentare marcia su Roma per mandare a casa tutti i politici. Quest’uomo non ha mai nascosto la sua avversione per la classe politica, come ha dimostrato facendo la pipì contro il muro del palazzo che ospita la segreteria generale della presidenza del Consiglio al grido di “Ora vi facciamo vedere che rispetto abbiamo per il presidente del Consiglio e per quella manica di str***i che sono con lui”. Una pipì che gli è valsa una serie di denunce, fra cui vilipendio alla Repubblica.

Più recentemente ci siamo occupati di lui per questa dichiarazione: “Ai malati covid espiantano gli organi per il mercato nero”. Nel servizio qui sopra potete rivedere tutta la convinzione con la quale nega l’evidenza del Coronavirus, tranne quando può usarlo come scusa per lasciare a casa i suoi dipendenti.

Ultime News

Vedi tutte
Loading