>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Caso mascherine e Arcuri, la risposta arrivata dall'ufficio stampa

Ecco la risposta che ci è arrivata ieri, 8 marzo, via email dopo aver cercato di contattare l'ex commissario straordinario per l'emergenza Covid Domenico Arcuri per il servizio di Gaetano Pecoraro e Marco Occhipinti che vedrete stasera a Le Iene sul caso mascherine

A marzo scorso, la Gsquare Asia Ltd per il tramite di Filippo Moroni, come già riportato in altre trasmissioni televisive e da alcune testate giornalistiche cartacee e on line, aveva proposto alla Struttura Commissariale di acquistare diversi milioni di mascherine chirurgiche, FFP2 e FFP3.

Il sig. Moroni presentò in soli tre giorni, tra il 15 marzo e il 17 marzo 2020, ben sette offerte, con volumi e prezzi di mascherine ogni volta differenti. Si andava da un prezzo di 0,56 euro ad uno di 2,98.

Ma una sola era la costante: il pagamento integrale anticipato, ovvero del 100% del prezzo all’ordine. Successivamente, il 25 marzo, presentò una ottava offerta, con la richiesta del 50% di anticipo. Tutte le proposte sono a Vostra disposizione.

Lo Stato Italiano, per il tramite del Commissario, non ha mai accettato di effettuare pagamenti in anticipo, per evitare il rischio di mancate forniture o di ricevere dispositivi qualitativamente non in condizioni di poter essere distribuiti, come purtroppo accaduto a varie amministrazioni locali.

A tutti i fornitori e gli intermediari, e quindi anche al sig Moroni, è stato subito posto in chiaro che:

- nessun anticipo sarebbe stato fornito per qualsivoglia rapporto commerciale;

- che i prodotti avrebbero dovuto tutti avere la marchiatura CE e, comunque, essere validati dal Comitato Tecnico Scientifico istituito presso il Dipartimento della Protezione Civile, e solo dopo avrebbe potuto essere distribuiti;

- che si sarebbe dovuta garantire l’affidabilità, la qualità dei prodotti attesi, la regolarità delle forniture necessarie a contrastare l’emergenza.

Apprese queste esigenze, il sig. Moroni non ha mai presentato altre offerte compatibili con i principi esposti. 

Tutta la documentazione relativa a quanto affermato è in nostro possesso e possiamo metterla a vostra disposizione qualora lo riteniate opportuno.

- QUI L'ANTICIPAZIONE DEL SERVIZIO: MASCHERINE, LE TELEFONATE MAI SENTITE PRIMA DI ARCURI

Ultime News

Vedi tutte
Loading