>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Adozioni: “Separato da mia sorella, la cerco da 15 anni” | VIDEO

L’appello accorato di Bruno, 22enne di Acerra, che ha perso i contatti con Annamaria, adottata da piccola. E un tema di cui ci siamo occupati spesso, anche in onda, con altri appelli

Non importa se tu non vuoi più rivedermi, a me basta sapere che stai bene”. Colpisce dritto al cuore il video appello di Bruno (potete vederlo qui sopra), un ragazzo napoletano di 22 anni che cerca da 15 anni di ritrovare la sorella Annamaria.

È una storia di adozioni, di una famiglia di quattro bambini separati da piccolissimi e che ora si cercano disperatamente. “Bruno non riesce più a fare nulla, a lavorare, a ritrovare tranquillità - ci spiega mamma Teresa -. Vorrebbe  assolutamente rincontrare la sorella maggiore, nata il 18 agosto del 1998 ad Acerra. Aiutateci!”.

Tutto ha inizio 15 anni fa, quando a causa di gravi problemi familiari le assistenti sociali decidono di separare i 4 bambini. Le due bimbe, di  3 e 5 anni, vengono inizialmente affidate a una casa famiglia. Stessa sorte per il fratellino Bruno e per Vincenzo, che di anni oggi ne ha 24, che finiscono in un’altra struttura.

Passano gli anni, mamma Teresa divorzia dal marito e riesce a riprendere la potestà genitoriale sui figli. I due maschi, ormai maggiorenni, ottengono di poter tornare a casa dalla mamma. Sorte diversa per le bimbe, che passano dall’affidamento all’adozione vera e propria. Stessa famiglia, ma non quella biologica.  

Guarda qui le foto nella gallery di Annamaria da piccola

Le foto di Annamaria da piccola

1 di 5

 

La legge prevede che la loro destinazione sia sconosciuta alla madre e ai fratelli, ma Bruno non vuole arrendersi.

È stanco di soffrire, sente terribilmente la mancanza della sorellina maggiore, Annamaria, alla quale era particolarmente legato. Ecco dunque l’appello accorato che le rivolge, attraverso Le Iene.

E se tu, Annamaria, ti sei riconosciuta in queste fotografie e in questi racconti, e hai voglia di ritrovare la tua vera famiglia, contatta Le Iene a redazioneiene@mediaset.it. Bruno, Vincenzo e la mamma sono pronti a riabbracciarti.  

Guarda qui sotto tutti gli appelli di adottati  di cui ci siamo occupati anche in onda.

 

 

Gli appelli di chi cerca madre, padre o figli biologici

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.