>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Il furto da 2 milioni in gioielli alla star di Despacito e il nostro anti-tormentone

Un ladro se l’è presa con Daddy Yankee, coautore con Luis Fonsi del tormentone mondiale dell’estate 2017, e si è fatto aprire la cassaforte della sua stanza d’albergo. Noi ce l’eravamo presa in maniera meno dannosa con Fonsi, tormentandolo in musica

La star di Despacito, Daddy Yankee, si ritrova con due milioni di euro in gioielli in meno. Glieli hanno rubati, con un colpo degno di Arsenio Lupin, all'hotel Melia a Valencia, in Spagna.

Il ladro ha finto di essere il rapper portoricano, si è fatto aprire la cassaforte della stanza e si è portato via diamanti, gemme, gioielli, 2.500 dollari in contanti e una catena d’oro per un valore totale di oltre 2 milioni di euro. Il furto è stato confermato via Twitter dall’entourage, che ha annunciato il silenzio stampa sul caso "per non ostacolare in nessun modo  le indagini". 
 
Tutta questa ricchezza Daddy Yankee, ovvero Ramón Luis Ayala Rodríguez, la deve anche e soprattutto alla collaborazione a Despacito, il tormentone mondiale dell’estate 2017 del cantante portoricano Luis Fonsi (a destra, nella foto in alto, accanto a Daddy Yankee).

Proprio con Luis Fonsi se l’erano “presa” i nostri Stefano Corti e Alessandro Onnis, tormentandolo con il suo stesso tormentone (un po', anzi parecchio modificato...), in un servizio tutto da ridere che vi riproponiamo qui sotto.
 


 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.