>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di PELAZZA |

Giornata mondiale per la consapevolezza sulle mine: “La tragedia nascosta delle mine bosniache”

Con Luigi Pelazza eravamo andati in Bosnia, dove ancora oggi i civili inciampano sulle mine antiuomo

Oggi, 4 aprile, è la Giornata Internazionale per la consapevolezza sulle mine e l'assistenza all'azione contro le mine. Secondo l'ONG “Pro Vita” che lavora in Bosnia, sarebbero quasi 92.000 le mine nascoste sottoterra.

Noi de Le Iene, con Luigi Pelazza, avevamo incontrato Davo, l'uomo che dal 1999 dirige una ONG che si occupa dello sminamento della Bosnia. “Uccide tutto ciò che si trova nel raggio di 50 metri” dice Davo tenendo in mano una mina antiuomo VProm-1, la più letale di tutte. I campi minati non ancora segnalati sono moltissimi e dalla fine della guerra, nel 1995, ad oggi più di 1500 persone sono rimaste vittime delle mine.

In questa giornata, vogliamo condividere ancora una volta con voi il servizio di Luigi Pelazza che vedete qui sotto.

L’addio alle vittime, salite a 43, del crollo del Ponte Morandi dell’autostrada A10 tra applausi per Mattarella, governo e soccorritori (e fischi per i politici Pd). La società gestita dai Benetton si scusa perché percepita come distante ma non si assume la responsabilità della strage. L’esecutivo: via la concessione. Video e foto raccontano la tragedia 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.