>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Aggiornamenti Iene.it: nuova maxi multa a Adriano Panzironi

Giulia Innocenzi ci racconta tutti gli aggiornamenti di Iene.it dopo i nostri servizi

OMICIDIO VANNINI: ARCHIVIATE LE ACCUSE DI VANNICOLA A IZZO

Con Giulio Golia stiamo seguendo il caso di Marco Vannini, il giovane di Ladispoli ucciso da un colpo di pistola mentre si trovava a casa della fidanzata. La sentenza di secondo grado ha condannato Antonio Ciontoli, padre della ragazza di Marco, a 5 anni per omicidio colposo.

Adesso ci sono novità nell’inchiesta sul maresciallo Roberto Izzo, di cui Davide Vannicola, suo vecchio amico, ci aveva raccontato una confidenza. Il maresciallo gli avrebbe confidato cosa avrebbe detto ad Antonio Ciontoli la notte dell’omicidio: "Gli ho consigliato di prendersi la colpa perché  faceva parte dei servizi segreti...". Vannicola ci aveva anche detto che Izzo sapeva che a sparare non era stato Antonio Ciontoli, ma il figlio Federico. Una confidenza che se fosse stata vera avrebbe cambiato tutto. Ma i giudici sono di un altro parere. Le accuse di Vannicola al maresciallo Izzo sono infatti state archiviate. Ora Vannicola dovrà difendersi dall’accusa di calunnia presentata dal carabiniere Izzo.

ADRIANO PANZIRONI: MAXI MULTA DALL'ANTITRUST

Con il suo metodo Life120, Adriano Panzironi prometteva di guarire tutte le malattie e di far vivere fino a 120 anni. Con Andrea Agresti ci siamo occupati di questo personaggio, che con il suo metodo diceva addirittura di curare da malattie come diabete e Alzheimer.

Per questo Panzironi si è beccato 264 mila euro di multa dall’Agcom: la sua pubblicità può far male alla salute. Ma invece di mollare una volta per tutte, persevera! Gli è arrivata infatti una nuova maxi multa dell'Antitrust. Questa volta sono 290mila euro per gli spot degli integratori alimentari con efficacia non provata.

PRESUNTI ABUSI SUI CHIERICHETTI: CHIESTO IL PROCESSO IN VATICANO

Con Gaetano Pecoraro siamo stati i primi a sollevare il caso dei presunti abusi sessuali sui chierichetti del Papa in Vaticano. La nostra inchiesta è finita sui giornali di tutto il mondo.

Avevamo raccolto delle testimonianze veramente terribili che accusavano don Gabriele Marinelli, ex seminarista che oggi è diventato sacerdote. Il rettore del seminario Monsignor Radice è stato informato dei presunti abusi. Ma alle nostre telecamere aveva detto che era tutto falso.

Ma ora il caso è arrivato a una svolta: è stato chiesto il processo anche il Vaticano. Per don Martinelli l’accusa è di violenza sessuale e per monsignor Radice è di favoreggiamento.

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.