>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Nek e Roshelle si sfidano su trap, reggaeton e balli breakdance | VIDEO

Nek e Roshelle si raccontano in un’intervista doppia, sfidandosi tra musica trap, reggaeton e balli breakdance. Quanto ne sa Nek di trap? E Roshelle del rock anni 80?

Qual è la canzone d’amore per eccellenza? Per Nek è “Every breath you take” di Sting, mentre Roshelle sceglie la più recente “7 years” di Lukas Graham. 

Nek e Roshelle si sono incontrati grazie a Ringo, che con il progetto #insiemesivince continua ad unire i gusti di due generazioni attraverso la musica con 3 featuring inediti. Dopo le coppie Max Pezzali/Gionny Scandal e Raf/D’Art, ora tocca a loro: Nek e Roshelle. 

Il primo è Filippo Neviani, in arte Nek, cantante emiliano classe 1972 che comincia la sua carriera a soli 14 anni. Negli anni Novanta raggiunge il successo internazionale con i singoli “Lascia che io sia” e “Laura non c’è”. Quest’ultima, tradotta anche in spagnolo con il nome “Laura no està”, arriva a ben 46 milioni di ascolti su Spotify

La seconda cantante coinvolta è Rossella Discolo, meglio conosciuta come Roshelle, classe 1995, ex concorrente di X-Factor. Si è fatta notare nel panorama musicale italiano perché unisce il soul con il rap, creando così uno stile tutto suo. 

Nell’intervista i due artisti ripercorrono la loro infanzia e parlano dei loro primi ricordi legati alla musica, dei loro gusti musicali e dei ritmi che li fanno scatenare. 

E Nek intona le note di Gianni Morandi tratte dal film “Questo pazzo, pazzo mondo della canzone" del lontano 1965. “È un disco che avevano i miei", spiega, "l’ho ascoltato milioni di volte, facendolo andare a 78 giri perché volevo sentire il basso che figure faceva”. Dal cantante di Sassuolo traspare una certa nostalgia per l’era analogica, quando la musica si ascoltava coi vinili. 

Passano gli anni e le abitudini musicali cambiano. Il vinile di Nek lascia il posto ai cd di Roshelle, ma la qualità della musica rimane la stessa. Infatti Roshelle racconta di essere stata folgorata per la prima volta dalla musica quando la mamma portava a scuola in macchina lei e la sorella, con in loop un pezzo di Aretha Franklin cantato da Céline Dion. 

E non stupisce che Ringo abbia puntato tanto sulla buona musica. Il nome dell’iconico snack, infatti, è un omaggio al batterista dei Beatles, il grande Ringo Starr.

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.