>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

In gita con l'auto della scuola: la preside arrestata e il bando “fantasma” | VIDEO

Che cosa ci faceva Annarita Zappulla in Francia di sabato pomeriggio con l’auto della scuola? Alice Martinelli è andata a indagare dopo che la preside è stata arrestata con l’accusa di peculato

In Francia di sabato pomeriggio con le borse della spesa a bordo. Ma soprattutto con l’auto della scuola. Annarita Zappulla, preside di tre istituti della Liguria, è stata arrestata con l’accusa di peculato. Lei si è difesa dicendo che si trovava a Mentone per un bando scolastico da 400mila euro.

Alice Martinelli è andata nella sua scuola per capire che cosa sia successo. “Quell’auto faceva parte del laboratorio di meccanica dove i nostri ragazzi imparano a fare i tecnici di officina”, dice l’ex vicepreside della scuola, Luigi Ronco. Un giorno la preside fa un incidente con l’auto di sua proprietà e decide di prendere quella della scuola. Così i professori, per non lasciare indietro i ragazzi riesumano una vecchia auto degli anni ’70.

Oltre ad aver usato l’auto della scuola per due mesi, la preside ha lasciato la sua macchina dopo l’incidente nel cortile dell’istituto. Alice Martinelli è andata a sentire gli insegnanti e gli studenti. E con loro ha cercato questo bando che ha impegnato la preside per un intero sabato pomeriggio a Mentone con tanto di borse della spesa. Ma non ce n’è traccia!

Allora siamo andati a chiederlo direttamente a lei. “Voi mi state chiedendo il calcio minuto per minuto. Interrompiamo l’intervista”, dice appena tocchiamo quel tasto. “Sono io che le dico le domande che mi deve fare”. E ci caccia. 

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.