>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Gallipoli, tutti ammassati per Bob Sinclar mentre in Europa torna l'allarme coronavirus | VIDEO

Hanno fatto il giro del web i video pubblicati sul profilo Instagram del dj Bob Sinclar a Gallipoli: centinaia di persone ammassate senza alcuna misura anti-Covid. E intanto vicino a noi torna l’allarme coronavirus

Se entri in un negozio devi metterti la mascherina, ma se vai a sentire Bob Sinclar puoi stare appiccicato a centinaia di persone senza alcuna protezione. È stato letteralmente così al concerto del dj e produttore francese, come si vede dalle stories che lui stesso ha pubblicato su Instagram. Bob Sinclar ha suonato la notte del 30 luglio alla Praja di Gallipoli. In Puglia le serate all’aperto sono consentite e il locale è da giorni al centro delle polemiche per altri video che mostrerebbero serate analoghe a quella di ieri.

Nessuno indossa la mascherina, che non è obbligatoria. Nessuno rispetta una distanza di sicurezza. Nessuno ha più paura del coronavirus? È stata la Prefettura di Lecce ad autorizzare l’evento, mettendo il tetto massimo di 2050 biglietti. Insomma, mentre tantissimi concerti dal vivo sono stati annullati perché faticano ad adattarsi alle regole anti-Covid, al Praja si balla serenamente. E mentre in Europa sta tornando l’allarme coronavirus (proprio vicino a noi: in Spagna e Francia) e in altre parti del mondo la pandemia è più incalzante che mai, l’Italia, la prima in Europa a essere messa in ginocchio, sembra aver già dimenticato. Speriamo che non debba ricordarsi tutto a un tratto a settembre che è in corso una pandemia.

Il problema sarà in autunno e in inverno: considerando la dinamica della pandemia e guardando cos'è successo, pensare che siamo in una bolla è utopico”, aveva detto qualche settimana fa il virologo Andrea Crisanti. Che però pochi giorni fa Crisanti ha detto, guardando proprio quello che sta succedendo nei paesi vicini all’Italia: “Viene da pensare che avremo problemi con il Covid-19 non a ottobre/novembre, come si era ipotizzato, ma già alla fine di agosto”. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading