>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

La leghista Maraventano ai nostri finti mafiosi: “Penso quello che ho detto, non devo chiedere scusa” | VIDEO

“Non c’è più la mafia sensibile e coraggiosa di prima”, aveva detto l’ex senatrice ed esponente leghista Angela Maraventano, durante la manifestazione catanese a sostegno di Matteo Salvini. Dopo l’inevitabile condanna dell’opinione pubblica, la leghista si è dissociata da quel pensiero. Noi de Le Iene allora le abbiamo mandato due finti mafiosi per capire se davvero fosse pentita delle sue parole, ma ci ha spiegato: “Penso quello che ho detto”

L’esponente leghista ed ex senatrice Angela Maraventano ha scioccato tutto il paese durante un comizio a Catania a sostegno di Matteo Salvini: parlando del traffico di migranti, ha detto che “la mafia non ha più quella sensibilità e quel coraggio che aveva prima. Non esiste più, perché noi la stiamo completamente eliminando”, aveva proseguito l’esponente leghista. “Nessuno ha più il coraggio di difendere il proprio territorio”.

Dichiarazioni vergognose a cui era ovviamente seguita l’indignazione generale, tanto che la leghista ha dovuto dissociarsi da quelle parole che ha definito "infelici". Ma si sarà ravveduta davvero? Noi de Le Iene, con Ismaele La Vardera e Massimo Cappello, abbiamo mandato nel suo locale due finti mafiosi, che si sono presentati come “picciotti”, per portarle la solidarietà delle famiglie mafiose.

E a quei due finti “uomini d’onore” la Maraventano, candidamente, confessa di pensare davvero ciò che aveva detto in pubblico: “Pensi che con questa cosa che mi hanno combinato, che ne hanno parlato i giornali, non mi vogliono fare fuori? Tutti i commenti negativi, devi morire, mafiosa… Io penso quello che ho detto, se non lo dicevo morivo, mi veniva l’ulcera. È stata una cosa più forte di me. Non devo chiedere scusa a nessuno. Perché io sono così. Come me ci sono solo io”.

Qualche ora fa l'ex senatrice maraventano, travolta dalle polemiche inevitabili, ha annunciato le dimissioni dalla Lega.

 

Ultime News

Vedi tutte
Loading