>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Papa Francesco apre alle unioni civili per coppie gay, ma non i preti interpellati da noi

Con le sue parole nel documentario “Francesco”, il Santo Padre ha aperto alle unioni civili tra coppie gay. Ma cosa ne pensano i preti? Saranno disposti a benedire il nostro Alessandro Di Sarno, che ha finto di essere unito civilmente con un altro uomo? Non perdetevi il servizio questa sera a Le Iene

“Gli omosessuali hanno diritto di essere in una famiglia”, ha detto qualche giorno fa Papa Francesco in merito all’unione tra coppie gay. Ma questa apertura manifestata dal Santo Padre sarà condivisa anche dai ministri di Dio, che sono in diretto contatto con i fedeli? È questa la domanda su cui si interroga Alessandro Di Sarno nel servizio che vedrete in onda questa sera a Le Iene, dalle 21:10 su Italia1.  L’inviato ha finto di essersi unito civilmente con un uomo ed è andato in diverse parrocchie non per chiedere ai parroci l’unione matrimoniale, poiché sa bene che questo sacramento non è ancora riconosciuto dalla Chiesa, ma per chiedere ad alcuni preti, semplicemente, di benedire il loro amore.

Su una decina di preti incontrati, solo due sembrano essere disposti ad offrire loro una benedizione.  “Il Papa ha detto una cosa che i giornalisti hanno montato in modo un po' artificioso”, ha detto il primo prete. E al posto della benedizione suggerisce: “Fate una preghiera in Chiesa, questa cosa la potete fare benissimo”. “Devo andare all’ufficio sacramenti perché non mi è mai capitato di benedire una coppia come voi, devo guardare proprio sul libro se c’è un rito”, dice alla Iena il secondo prete. Insomma, per lui prima di somministrare una benedizione ai gay, bisogna informarsi all’ufficio preposto!

Ma cosa ne pensano i sacerdoti sul considerare una coppia gay una famiglia? “Io non la definirei una famiglia”, ci dice un altro prete. “La famiglia in quanto tale è una sola: un uomo e una donna”. E due gay insieme quindi? “È una convivenza”, risponde. Ma c’è anche chi dimostra maggiore apertura e dice di sì alla benedizione: “E’ una benedizione, non è un sacramento, siete consapevoli di questo? Non è un matrimonio, è una benedizione, ci mettiamo nella mani del Signore”, spiega il prete.

Ma per chi mostra un’apertura, c’è chi è di un altro parere: “la Chiesa non riconosce le unioni”, dice un altro prete. “Il Papa ha dato delle opinioni personali. Se ha bisogno si rivolga alla Curia. Il Papa è il Vicario di Cristo in Terra e comanda quando interviene in cattedra non quando interviene in un’intervista che non ha alcun valore dogmatico. Le unioni tra due persone dello stesso sesso per la Chiesa non esistono”. Sono solo alcune delle risposte che abbiamo ricevuto: non perdetevi il servizio questa sera a Le Iene dalle 21:10 su Italia1. 

Ultime News

Vedi tutte
Loading