>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Le Iene reclutano giovani infermieri da tutta Italia: vacciniamo gli anziani delle RSA di Palermo I VIDEO

A Palermo mancavano gli infermieri per vaccinare gli anziani nelle 524 case di riposo. Ismaele La Vardera ha deciso di provare a reclutare giovani infermieri attraverso l’appello #leienevaccinanobene. Nel giro di pochi giorni sono arrivati 20 volontari da tutta Italia che hanno lavorato senza sosta, ricevendo vitto e alloggio dall’Asp di Palermo e offrendo il proprio servizio, nel tempo libero, a centinaia di case di riposo  

Al bando pubblicato dall’Asp di Palermo per 350 infermieri si erano presentati solo in 4, a dimostrazione del fatto che è diventato molto difficile trovare operatori sanitari liberi in questo momento. Una delle conseguenze è che i tanti anziani ospiti nelle 524 case di riposo della provincia di Palermo erano rimasti senza vaccino. “Se facciamo il vaccino magari posso fare una passeggiata, possono venire i miei parenti” dice una delle anziane ospiti di Casa Ginevra nell’emozionante reportage di Ismaele La Vardera.

La nostra Iena, per provare a fare qualcosa di concreto, ha avuto l’idea di reclutare infermieri da tutta Italia attraverso un appello lanciato sui social del nostro programma con l’hashtag #leienevaccinanobene e su iene.it. L’Asp di Palermo ha sposato l’iniziativa offrendo vitto e alloggio agli operatori che si sarebbero offerti di dare una mano. Dopo qualche giorno a Palermo sono arrivati 20 volontari, provenienti da diverse regioni d’Italia e pronti per fare la loro parte. Tra questi ci sono ragazzi come Simone, infermiere e tatuatore, e Federica, neolaureata di Taranto e in attesa del suo primo impiego.

“Ho dovuto fare dei salti mortali per riuscire a trovare dei colleghi che mi coprissero i turni” racconta Matteo, infermiere del 118 arrivato da Torino. Dopo essere stati smistati in diverse squadre e assegnati alle centinaia di case di riposo, i giovani infermieri hanno iniziato a lavorare mattina e pomeriggio per riuscire a vaccinare più persone possibile. Grazie al loro aiuto in due settimane, delle 3.361 persone da vaccinare nelle case di riposo, 3.021 hanno potuto ricevere la loro dose. 

Tra un turno e l’altro, Ismaele ha premiato i ragazzi portandoli a Mondello per mangiare le famose arancine palermitane. Poi è arrivato anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando per ringraziare tutti dell’ultimo lavoro svolto. Grazie a Simone, Federica, Matteo, Giuseppe, Giulia, Francesco, Claudio, Francesca, Antonella, Enzo, Ciro e a tutti i volontari che hanno deciso di partecipare a questa bella missione. E come ha detto Benedetta, anziana di 107 anni: “Le Iene vaccinano bene!” 

Ultime News

Vedi tutte
Loading