>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Operazione contro la 'ndrangheta, arrestata una nostra vecchia conoscenza: l'assessore Talarico | VIDEO

Francesco Talarico, assessore al bilancio della Calabria e segretario regionale dell’Udc, è stato arrestato nell’ambito di una maxi operazione contro l’ndrangheta. Noi de Le Iene lo avevamo conosciuto anni fa, quando era stato accusato da un ristoratore di non aver pagato le cene elettorali organizzate

Francesco Talarico, l’assessore al bilancio della Calabria e segretario regionale dell’Udc, è stato posto agli arresti domiciliari nell’ambito di una maxi operazione contro l’ndrangheta. Secondo notizie di stampa nella stessa operazione risulta indagato anche Lorenzo Cesa, segretario nazionale ora dimissionario dell’Udc, con l’accusa di associazione a delinquere agevolatrice dell'attività mafiosa, la sua casa è stata perquisita.

In totale sono 48 le persone arrestate, tra carcere e detenzione domiciliare, su richiesta della procura antimafia di Catanzaro guidata da Nicola Gratteri. Secondo gli inquirenti, “si è venuto a creare un connubio diabolico tra soggetti appartenenti a diverse estrazioni: uomini politici, imprenditori ed esponenti delle forze di polizia”. 

Al centro dell’inchiesta ci sarebbero gli imprenditori Antonio Gallo - detto “il principino” .- e Antonino Pirrello, ritenuti legati alla ‘ndrangheta. I politici e funzionari pubblici avrebbero, sempre secondo l’accusa, aiutato i due a espandere la loro influenza in cambio di pacchetti di voti.

In occasione delle elezioni politiche del 2018 l’assessore Talarico, che all’epoca era candidato alla Camera dei deputati, “offriva il suo appoggio, in cambio di un consistente pacchetto di voti, per introdurre Gallo e Pirrello in ambienti politico istituzionali nazionali”, scrivono i magistrati.

Noi de Le Iene avevamo conosciuto Francesco Talarico nel 2014, nel servizio che potete vedere qui sopra. All’epoca Talarico era il presidente del consiglio regionale della Calabria. Noi abbiamo incontrato Salvatore, il gestore di un grande locale a Lamezia Terme: l’uomo sosteneva di aver organizzato un banchetto elettorale su richiesta dello stesso Talarico.

“Doveva cominciare la campagna elettorale, e mi ha detto anche come lo voleva organizzata”, ci aveva raccontato Salvatore. A quella cena ne sarebbero poi seguite altre, che secondo l’uomo gli sarebbero costate “130mila euro circa. Non mi ha dato i soldi. Mi ha dato 2.800 euro”. Una versione però contestata dallo stesso Talarico.

Ultime News

Vedi tutte
Loading