>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Il principe bin Salman e l'omicidio Khashoggi: Renzi risponde a Roberta Rei | VIDEO

Nelle scorse settimane con Roberta Rei vi abbiamo raccontato delle polemiche che hanno coinvolto Matteo Renzi: nel corso di un’intervista il senatore ha definito il principe saudita Mohammad Bin Salman “my friend”. Bin Salman è considerato dalla Cia e dell’Onu il mandante dell’omicidio Khashoggi. Dopo molti tentativi, Renzi ha risposto alle nostre domande

Nelle ultime settimane con Roberta Rei abbiamo provato a fare qualche domanda a Matteo Renzi. La visita del senatore in Arabia Saudita ha generato polemiche politiche: l’ex premier si è recato a Riyadh per intervistare il principe dell’Arabia Saudita Mohammad bin Salman. Le sue dichiarazioni sul “nuovo Rinascimento” hanno fatto discutere, così come il compenso che l’ex premier riceve da una fondazione saudita riconducibile a bin Salman.

Ma il vero motivo per cui l’intervista ha fatto scalpore è proprio il principe Mohammad bin Salman, che Renzi chiama “my friend”. Bin Salman è accusato dalla Cia e dall’Onu di essere il mandante terribile omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, fatto letteralmente a pezzi all’interno del consolato saudita a Istanbul il 2 ottobre 2018.

La nostra Roberta Rei ha provato a chiedergli se Renzi condanna non solo l’omicidio - cosa che ha già fatto in passato - ma anche colui che viene indicato come il mandante dalla Cia e dalle Nazioni Unite. La Iena ha anche parlato con Hatice, la vedova di Jamal Khashoggi, che ha una domanda per il senatore: “Davvero è più felice per questo lavoro, che da più importanza ai suoi interessi che alla libertà e ai diritti umani?”.

Dopo molti tentativi, finalmente siamo riusciti a parlare con Matteo Renzi.

Ultime News

Vedi tutte
Loading