>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Financial Times: "L'Italia controlla la seconda ondata di Covid”. Ecco perché

Il Financial Times elogia l’Italia nella lotta al coronavirus, attribuendo il successo del nostro Paese principalmente a tre fattori

“La dura lezione dell’Italia l’ha aiutata a tenere sotto controllo la seconda ondata di coronavirus”. È quanto scrive in un articolo il Financial Times, che promuove a pieni voti il nostro Paese per la gestione della pandemia. “Mentre la Spagna, la Francia e il Regno Unito soffrono una ripresa del Covid-19, il Paese ha saputo adattarsi dopo la prima fase brutale”, si legge nell’articolo che analizza la gestione del governo Conte e il comportamento disciplinato degli italiani.

Secondo gli esperti interpellati dal quotidiano sono tre i fattori alla base della “resilienza” italiana, ovvero della capacità di far fronte a eventi traumatici. Innanzitutto l’Italia è stato il primo paese europeo ad affrontare la pandemia. Per questo “il sistema sanitario e il governo hanno avuto più tempo per pianificare la fase post lockdown e l'allentamento delle misure restrittive è stato più graduale”. Cosa che ha consentito “al governo maggiore agilità nel reintrodurre le restrizioni, laddove necessario”.

Un’altra ragione indicata dal Financial Times è l’adesione dei cittadini alle regole imposte e l’applicazione da parte delle autorità di rigidi controlli. Pochi giorni fa, come vi abbiamo raccontato, il giornale britannico The Telegraph ha ricondotto il successo italiano e la disciplina dimostrata a un sentimento di paura rimasto nei cittadini dopo che il paese era stato colpito, per primo e in maniera molto violenta, dal virus.

Infine, il successo italiano sarebbe da ricondurre a un efficace sistema di test e monitoraggio. E sebbene non si possa abbassare la guardia, c’è un certo ottimismo nell’andamento dei contagi in Italia: “c'è fiducia sul fatto che gli sforzi dell'Italia possano continuare a tenere il virus sotto controllo”. 

Pochi giorni fa l’elogio al modello italiano è arrivato anche dal’Oms, che ha definito quello italiano un esempio di come “con unità nazionale e solidarietà, impegno comune e umiltà anche la situazione peggiore si può invertire". Sulla differenza tra Italia e paesi vicini come Francia e Spagna è intervenuto anche il direttore aggiunto dell'Oms, Ranieri Guerra: “Siamo di fronte a un aumento, anche se blando e controllato, della casistica dei positivi, dei malati gravi e dei ricoveri in terapia intensiva. Anche se non siamo ancora ai livelli dei nostri vicini, come Spagna e Francia. Questo vuol dire che l'effetto del lockdown molto rigido sta permettendo all'Italia un effetto positivo. L'Italia è stato il Paese che ha reagito con maggiore fermezza rispetto a tutti gli altri".

Ultime News

Vedi tutte
Loading