>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Microsoft, 30 milioni per Ninja di Fortnite: ecco quanto vale il mercato degli e-sports

Secondo la stampa americana il colosso di Redmond avrebbe sborsato la bellezza di 30 milioni di dollari a un noto streamer, Ninja, per fargli trasmettere in esclusiva le sue partite a Fortnite in diretta sulla piattaforma di Microsoft. Un mercato sempre più in crescita, quello degli e-sports, di cui noi de Le Iene vi abbiamo parlato con Nicolò De Devitiis

Trenta milioni di dollari per trasmettere in esclusiva le partite in streaming di un giocatore di Fortnite. È questa l’astronomica cifra che ha speso Microsoft per assicurarsi i servigi di Ninja, al secolo Tyler Blevins, uno dei più noti giocatori del game online più famoso tra i giovanissimi.

Ninja è uno streamer, cioè uno di quelli che trasmette le proprie partite in streaming: per intenderci, se trovate vostro figlio su Youtube a guardare ragazzi che giocano a Fortnite, c’è una buona probabilità che stia vedendo una partita di Ninja. Lui però non è uno streamer come gli altri, ma ha milioni di follower che lo seguono. E questo ovviamente non è sfuggito ai colossi dell’intrattenimento e dei computer.

Così Microsoft ha deciso di sborsare ben 30 milioni di dollari per assicurarsi il passaggio di Ninja a Mixer, il servizio di streaming di videogiochi di proprietà del colosso di Redmond. Una cifra che può sembrare enorme, ma in realtà mostra soltanto quanto il mercato degli e-sports sia in espansione. Noi de Le Iene vi abbiamo raccontato questo mondo nel servizio di Nicolò De Devitiis, che potete rivedere qui sopra.

Provate a immaginare uno stadio affollato, con 100mila persone che hanno pagato 80€ di biglietto per vedere la finale di un torneo di videogiochi. Un torneo di e-sport può anche essere così. E a guardare lo scontro tra due giocatori online ci sono anche 16 milioni persone connesse in streaming.

Questo sono gli e-sports, videogiochi per consolle o per telefono usati in modo professionale. Nicolò De Devitiis ci porta in un viaggio nel mondo di chi per lavoro passa le sue giornate a giocare. A trasmettere le loro gesta sono Youtube, Microsoft e Amazon: veri colossi che hanno capito di poter investire in questo campo, e che come abbiamo visto arrivano a spendere decine di milioni di dollari.

A Le Iene hanno parlato sia giocatori professionisti sia semplici appassionati, che contribuiscono a un mercato globale che sembra aver raggiunto il valore di oltre un miliardo di euro all’anno. Potete sentire tutto quello che hanno detto nel servizio qui sopra.

L'ultima puntata

Appuntamenti in TV

Martedì e Giovedì ore 21.20 Italia 1

I SERVIZI DELL'ULTIMA PUNTATA

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.