>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

La storia di Roberto Ciavolella, dal processo in Italia alla nuova vita in Kenya | VIDEO

Il nostro Gaston Zama, dopo aver approfondito alcune presunte ombre su Africa Milele, l’organizzazione presso cui operava Silvia Romano quando è stata rapita in Kenya, ci parla di Roberto Ciavolella: cosa c’entra l’ex promoter finanziario con l’organizzazione? E qual è la sua storia?

Il nostro Gaston Zama, in un servizio dedicato al caso di Silvia Romano, ha appena cercato di approfondire martedì scorso alcune presunte ombre su Africa Milele, l’organizzazione presso cui operava la ragazza quando è stata rapita in Kenya da Al-Shabaab. Per questo abbiamo incontrato Lilian Sora, la presidentessa dell’organizzazione.

Tra i vari argomenti trattati, Gaston Zama ha chiesto a Lilian Sora se Roberto Ciavolella avesse o meno un ruolo nell’organizzazione, e la risposta è stata “No”. Roberto Ciavolella è stato un promoter finanziario presso un importante istituto di credito (adesso è però stato radiato), accusato di aver truffato vari clienti per un importo complessivo di milioni di euro.

Adesso Roberto Ciavolella è proprio in Kenya, insieme alla compagna, anch’essa indagata: i due vivono a Malindi, dove hanno aperto un bar-ristorante da cui è transitata anche Silvia Romano. Ma cosa c’entrano queste due persone con Africa Milele? E qual è la storia di Roberto Ciavolella?

Per rispondere a queste domande il nostro Gaston Zama ha incontrato persone che denunciano di esser state vittime delle presunte truffe di Ciavolella e i loro legali. Mentre il procedimento penale a suo carico sembra destinato alla prescrizione, queste famiglie non smettono di lottare per riavere il loro denaro. Per sentire le loro storie guardate qui sopra il servizio di Gaston Zama.

Leggi anche

Il nostro Gaston Zama ci parla dei dubbi sollevati dai media sull’attività di Africa Milele, l’organizzazione presso cui operava Silvia Romano quando è stata rapita in Kenya da Al-Shabaab. Nel servizio potete sentire la versione dei fatti di Lilian Sora, presidentessa dell’organizzazione, confrontata con il parere di un esperto di cooperazione internazionale

Ultime News

Vedi tutte
Loading