>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News | di MONTELEONE |

Mps, David Rossi e festini: rivelazioni choc della moglie di un uomo ai vertici delle Istituzioni a Siena

La nuova testimonianza, dopo le precedenti rivelazioni di un escort sui festini a base di sesso e droga, andrà in onda stasera a Le Iene

 

 

 

Nuova testimonianza choc sul caso dei festini a base di sesso e droga con personaggi di alto livello nel Senese e sulla loro possibile correlazione con il caso Mps e la morte di David Rossi. A parlare nel servizio che vedrete in onda stasera a Le Iene dalle 21.20 è “la moglie di una persona che, negli anni in cui David Rossi è morto, a Siena occupava un ruolo molto importante nei vertici dello Stato”. A spingerla a collaborare con l’inchiesta che Le Iene stanno portando avanti da mesi (in basso potete vedere tutte le tappe), sono state in particolare le parole dell’ex sindaco di Siena, Pierluigi Piccini mandate in onda da Le Iene l’8 ottobre 2017, in cui si parlava per la prima volta di questi festini.

“La mia vita è cambiata dal 2012 in poi perché un giorno, riponendo delle camicie in un armadio di mio marito ho trovato degli oggetti particolari di una sessualità alla ’50 sfumature grigio’. Ho trovato manette, biancheria di pelle, un frustino”, comincia così il racconto della donna. Che racconta il proprio punto di vista privilegiato su quanto è accaduto in quegli anni a Siena e su come è cambiata la sua vita, il suo matrimonio e anche il modo di comportarsi e il lavoro del marito. Il resto della sua intervista, clamoroso, anche per i possibili collegamenti con la vicenda di David Rossi, lo scoprirete stasera in tv.

Le parole della donna potrebbero essere un importante riscontro a quanto ha raccontato, nel servizio del 25 marzo scorso, un escort che avrebbe partecipato a questi festini con ospiti “di alto profilo”. Tra i partecipanti ci sarebbero stati ex manager della Banca Mps, politici e magistrati.

Questa circostanza – così come ipotizzato dall’ex Sindaco di Siena Pierluigi Piccini avrebbe potuto condizionare le indagini sulla morte di David Rossi?

Chi aveva un ruolo decisionale nelle Istituzioni, nella Banca, addirittura nella magistratura, sarebbe potuto essere esposto a ricatti o condizionamenti a causa della partecipazione a questi festini?

Secondo l’escort da noi intervistato gli incontri sarebbero potuti essere stati anche videoregistrati. Il gigolò ha raccontato di rapporti sessuali avuti da lui (o da altri escort) ai festini con una serie di personalità di rilievo.

Antonino Monteleone gli ha mostrato una serie di fotografie nelle quali il giovane avrebbe riconosciuto un noto imprenditore senese, un sacerdote, due magistrati, un giornalista e un importante personaggio politico della città. Alle feste, sempre secondo il racconto del gigolò, sarebbe stato presente anche un ex ministro della Repubblica.

Ha inoltre confessato di provare molta paura, in particolare dopo la morte di David Rossi, che potrebbe essere stato “scaraventato dalla finestra”, perché alcuni dei partecipanti sarebbero stati personaggi da temere.

Abbiamo inoltre chiesto al giovane di incontrare (raccontandolo nel servizio del 4 aprile) la figlia acquisita di David Rossi, Carolina Orlandi: l’escort ha confermato quanto ci aveva detto, ribadendo anche di non aver mai visto David Rossi ai festini e ha riconosciuto altre persone nelle foto mostrategli da Carolina. Il gigolò, che abbiamo deciso di chiamare “Stefano” è stato anche in grado di guidarci verso uno dei luoghi, nei dintorni di Monteriggioni (Siena), in cui si sarebbero svolti gli incontri.

Stasera manderemo in onda anche un filmato ancora inedito dell’intervista del giovane escort. Si tratta di un riconoscimento importante perché avvenuto su una foto privata (non reperibile su Google o sull’archivio di un’agenzia fotografica, quindi) che ritrae una decina di persone. Il giovane punta le dita senza alcun dubbio su una, indicandola come uno dei partecipanti ai festini. Questa persona è proprio il marito della donna la cui intervista vedrete stasera in tv.

La circostanza, tra le altre, che rende credibile il racconto di “Stefano” è che l’intervista alla moglie di questo “uomo delle Istituzioni” risale al mese di novembre 2017. Non era stata mai pubblicata perché oggetto di ulteriori approfondimenti. Stefano non poteva essere al corrente di ciò. Il fatto che l’escort, in un’intervista girata invece nel febbraio scorso, abbia riconosciuto il marito della donna la cui testimonianza stasera ascolterete in onda, ha valorizzato proprio quanto da noi raccolto nel 2017.

David Rossi era il capo dell’area comunicazione della Banca Monte dei Paschi di Siena. Il 6 marzo 2013 è volato da una finestra di Rocca Salimbeni, sede storica nel centro di Siena. La sua morte viene archiviata dal Tribunale di Siena, per due volte, come suicidio.

La Iena Antonino Monteleone ha seguito la vicenda con molti servizi, che vi riproponiamo qui sotto e che hanno portato alla riapertura del caso. Molti dubbi restano aperti sulla morte di David Rossi, che due giorni prima di morire aveva annunciato al suo ex amministratore delegato di voler andare a parlare con i magistrati: la sua caduta anomala, le ferite sulla parte frontale del corpo, caduto invece di schiena, che parrebbero riconducibili a un’aggressione, le mancate analisi sui suoi vestiti, sui tabulati telefonici e sulle telecamere della zona e in particolare sulla figura di una persona che si vede comparire, nel vicolo dove David Rossi è morto dopo 22 minuti di agonia, in uno dei pochi filmati a disposizione.

Dopo i vari servizi de Le Iene, la procura di Genova, competente per fatti che riguardino i magistrati senesi, ha aperto due filoni differenti di indagine: uno per abuso d’ufficio e uno per diffamazione, dopo la querela dalla Prosura di Siena per diffamazione verso ignoti (La Iena Antonino Monteleone è stato interrogato dai magistrati). Anche il Csm sta indagando sul caso.

Guarda qui sotto il sotto il nostro servizio precedente “La figlia di David Rossi incontra l’escort dei festini” e più in basso tutti i servizi che abbiamo dedicato a questo caso. Stasera in onda scoprirete i nuovi sviluppi della nostra inchiesta.

 

Le tappe della nostra inchiesta

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.