>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Aggiornamenti Iene.it. Cannabis light, approvato emendamento: sarà legale

È stato approvato un emendamento alla legge di bilancio che regolamenta la commercializzazione di prodotti a base di canapa con contenuto di thc inferiore allo 0,5%. Giulia Innocenzi ci racconta tutti gli aggiornamenti di Iene.it dopo i nostri servizi 

LA CANNABIS LIGHT SARÀ LEGALE, APPROVATO EMENDAMENTO. “ABBIAMO VINTO”

Siamo a un passo dalla vittoria per la legalizzazione della cannabis. Matteo Viviani aveva approfondito l’argomento con Luca Marola, fondatore della EasyJoint, azienda nel settore della cannabis light. Si tratta di una marijuana che ha fino a un massimo di 0,2% di Thc. “Non sballa, ma rilassa”, spiega Marola. E lo conferma anche l’organizzazione mondiale della sanità: non crea dipendenza negli utilizzatori e non è considerabile una sostanza d’abuso. La Cassazione però qualche mese fa aveva interpretato la legge in modo restrittivo creando una grande confusione sulla legalità della cannabis light. Ora però c’è una novità: la cannabis light sarà legale. “è stato approvato l’emendamento. Abbiamo Vinto!”, ha detto Luca Marola. Ma non è finita: ora l’emendamento passa al Senato, che deciderà il futuro della cannabis light in Italia.

 

TAXI DI ROMA, GIRO DI VITE DOPO LE IENE: 3 SOSPESI E 13 MULTATI

 Arrivano le prime sanzioni contro i tassisti disonesti. Ismaele ci ha parlato dei “battitori liberi”, che scendono dalla macchina e vanno a scegliersi i clienti dalla fila pedonale selezionandoli in base alla destinazione più lontana. Siccome ai tassisti onesti restano le corse meno costose, i battitori liberi guadagnano molto di più. Al nostro complice per il tragitto dalla stazione a Piazza di Spagna ha chiesto 30 euro. La stessa tratta con il tassametro acceso costerebbe 6,70 euro! Quando Ismaele ha provato a chiedere spiegazioni, non l’hanno presa bene. Ma con i colleghi ci vanno molto più pesanti: “una volta un collega cercava di combatterli e ha trovato la bomba davanti alla porta”, ci raccontano. Noi tutto il materiale raccolto l’abbiamo fatto avere alla polizia locale e dopo le indagini arrivano le prime sanzioni: tre sospesi e tredici multati. E speriamo che questo sia l’inizio per dare ai tassisti onesti la possibilità di lavorare per le strade di Roma come si deve.

 

SFREGIÒ CON L'ACIDO L'EX: 5 ANNI DI CARCERE PER SARA DEL MASTRO?

Si profila una condanna leggera per Sara, la ragazza che il 7 maggio scorso ha sfregiato con l’acido Giuseppe, il suo ex. Veronica Ruggeri ha cominciato a seguire questa storia prima dell’aggressione. “Mi si scaricava la batteria perché aveva 800 chiamate al giorno”, aveva raccontato Giuseppe. Sembrava solo un caso di stalking. Noi avevamo incontrato anche Sara. Ma poi una sera, la più grande paura di Giuseppe diventa realtà: la ragazza si ferma davanti al cancello di casa, attira Giuseppe con una scusa e lo colpisce con l’acido. Oggi le condizioni di Giuseppe restano gravi. Sara ha patteggiato, e potrebbe ricevere una pena lieve: cinque anni di carcere per la duplice accusa di stalking e lesioni gravissime. In questa pena non c’è nemmeno l’aggravante della premeditazione. Noi però guardiamo avanti insieme a Giuseppe e speriamo che riesca a rifarsi una vita.

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.