>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Atac, prende fuoco a Roma il ventunesimo autobus da inizio anno | VIDEO

Inghiottito dalle fiamme mentre tornava alla rimessa l’autobus di Atac impegnato nella linea 98. “Ho denunciato solo la verità e i fatti lo dimostrano”, commenta la sindacalista ed ex autista sospesa a tempo indeterminato da Atac per aver parlato con Le Iene

Ventunesimo autobus in fiamme a Roma dall’inizio dell’anno. Era sulla linea 98 di Atac, in via Aurelia Antica, mentre stava tornando alla rimessa, come potete vedere nel video qui sotto, quando ha preso fuoco. Sul posto sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco per spegnere l’incendio, mentre il conducente è riuscito a scendere in tempo dalla vettura. L’ennesimo incendio, dopo l’ultimo avvenuto a metà agosto in via Sarnico tra Dragona e Acilia a Roma, in un'escalation che da inizio anno ha distrutto ventuno autobus tra quelli che ogni giorno circolano nella capitale. 

 

 

“Che la situazione sia pericolosa non lo dico io, lo dicono i fatti”, commenta al telefono Micaela Quintavalle, segretario nazionale del sindacato Cambiamenti ed ex autista Atac, sospesa a tempo indeterminato dall’azienda dei trasporti di Roma dopo aver denunciato alla nostra trasmissione le condizioni degli autobus nella capitale.

“Ad oggi per fortuna non è ancora morto nessuno, ma la situazione è grave. Non si può parlare di ‘principio d’incendio’, questi 21 autobus sono andati completamente in fiamme. E noi sappiamo solo dei casi più eclatanti. Tantissimi autobus ogni giorno hanno principi d’incendio che gli autisti riescono a spegnere sul nascere”.

“Io mi ritrovo da quasi 110 giorni sospesa a tempo indeterminato, senza stipendio, solo per aver detto la verità ai cittadini terrorizzati perché i loro figli prendono l’autobus per andare a scuola”, racconta Micaela. “Quando ero ancora in servizio una mamma, dopo che era incendiato l’autobus su cui si trovava suo figlio, mi ha detto: ‘io non gli compro il motorino perché a Roma è pericoloso con tutte le buche che ci sono. Ma davvero devo avere più paura a mandarlo su un autobus?’”.

Tra pochi giorni, il 14 settembre, Micaela avrà l’udienza in cui si deciderà per il reintegro in Atac o per il licenziamento. Intanto, continua a porsi una domanda da quando, il  17 maggio, è stata formalmente sospesa dal lavoro in vista del licenziamento. “Mi hanno contestato di aver leso l’immagine dell’azienda. Non sono gli autobus che si incendiano a ledere la loro immagine, ma io che denuncio per la sicurezza dei cittadini!”.

Noi, naturalmente, vi terremo aggiornati.

Guarda qui in basso tutti gli articoli e i servizi che abbiamo dedicato alle condizioni dei mezzi Atac a Roma.

Atac, i bus in fiamme a Roma e la denuncia di Micaela Quintavalle

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.