>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
Play
Lo scorso Natale è stato ucciso a Pesaro il fratello di un pentito di 'ndrangheta. Luigi Pelazza è andata a Rizziconi, in Calabria, a chiedere al boss Nino Crea se l'ha fatto uccidere il suo clan

La ’ndrangheta ha un forte controllo del territorio in Calabria, anche se un boss viene arrestato la popolazione non osa occupare quel territorio e i figli del boss riescono facilmente a sostituirsi al padre”, ci dice il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri.

Luigi Pelazza è andato fino a Rizziconi, paese della Calabria vicino a Gioia Tauro per chiedere al boss Nino Crea, detto ’o malandrino, se la sua famiglia è responsabile dell’omicidio di Marcello Bruzzese, il fratello di un pentito di mafia ucciso a Pesaro il 25 dicembre 2018.

Il paese è paralizzato dalla paura. Nessuno vuole aiutarci a trovare il boss, quasi tutti ne negano addirittura l’esistenza. Dopo ore di appostamento riusciamo comunque in questa impresa. L’incontro tra Luigi Pelazza e il boss finisce con la fuga in motorino dello ‘ndranghetista.

Altri servizi di questa puntata

video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2019
2019
  • 2019
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Mar
Mar
mar 05
mar 05

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.