>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

Play
Giulia Innocenzi ci racconta cosa succede dopo i nostri servizi, come facciamo in tempo reale sul sito. Ecco i 5 aggiornamenti selezionati oggi

Su Iene.it seguiamo ogni giorno come si evolvono le storie che raccontiamo in onda e che cosa succede dopo l’intervento dei nostri servizi.

Ricordate le orribili “stanze virtuali” che ci ha mostrato Matteo Viviani martedì scorso, in cui pervertiti sfogano fantasie morbose su foto di donne rubate dai loro profili Facebook e cercano di scambiarsi anche i loro dati sensibili? Siamo riusciti a farne chiudere una, in cui ci eravamo infiltrati (e pensare che avevano detto: “Le Iene non ci troveranno mai!")

La cattiva notizia è che saranno sicuramente emigrati altrove aprendo nuove “stanze”. Proprio per questo abbiamo passato tutto il materiale che abbiamo raccolto alla Polizia postale e alcune ragazze, coinvolte a loro insaputa, hanno già presentato denuncia.

È spuntata anche una nuova vittima di Frate Valentino, che abbiamo beccato ad abusare sessualmente di una donna che gli chiedeva aiuto per un lavoro. La dinamica per la nuova vittima è la stessa. E ora, dopo che il frate è stato sospeso dall’arcidiocesi di Gorizia, anche la Procura ha aperto un’indagine. Resta sempre a disposizione la nostra email (redazioneiene@mediaset.it) per eventuali altre vittime del religioso.

Dopo il servizio sulle borseggiatrici di Venezia prese dal nostro Nicolò De Devitiis letteralmente con le mani nel sacco, sono arrivati i primi e arresti e pure le dichiarazioni del sindaco lagunare Luigi Brugnaro che ha detto che dopo il carcere le borseggiatrici “le liberiamo con una pedata”…

Finalmente sono arrivate intanto le prime misure dopo i due servizi di Filippo Roma sugli 87 ponti a rischio delle autostrade A24 e A25 in Abruzzo (il secondo è andato in onda proprio martedì scorso), quelli da cui si stacca il ferro dai piloni a mani nude. Sono scattate ora le prime limitazioni al traffico di camion e Tir.

È arrivata anche la condanna per lo stalker di Ljuba Lombardi, che abbiamo seguito e aiutato dopo che 17 denunce non avevano portato a nulla. Ljuba è stata picchiata mentre si trovava a letto con una gamba ingessata e ha ricevuto 12.000 messaggi di insulti e minacce. Lo stalker è stato condannato sì, ma grazie a patteggiamento e attenuanti, a solo 4 mesi.

Seguiteci su Iene.it, potrete vedere in tempo reale tutti gli aggiornamenti e mandarci anche le vostre segnalazioni.

Altri servizi di questa puntata

video più visti

vedi tutti

Ultime puntate

Archivio Puntate
2018
2018
  • 2018
  • 2017
  • 2016
  • 2015
  • 2014
  • 2013
  • 2012
  • 2011
  • 2010
  • 2009
  • 2008
  • 2007
  • 2006
  • 2005
  • 2004
  • 2003
  • 2002
  • 2001
  • 2000
  • 1999
  • 1998
  • 1997
Ott
Ott
dom 28
dom 28

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.