>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Yulin, attivista aggredita mentre salva cani dal macello | VIDEO

L’attivista Du Yufeng, che noi de Le Iene abbiamo conosciuto nel reportage di Giulia Innocenzi e Francesca Di Stefano sul mercato della carne di cane in Cina, è finita in ospedale dopo essere stata aggredita dai venditori mentre tentava di salvare gli animali

È finita in ospedale l’attivista cinese aggredita mentre cercava di salvare circa 300 cani (di cui molti rubati) destinati al Festival di Yulin. Si tratta di Du Yufeng, che noi de Le Iene abbiamo conosciuto nel reportage di Giulia Innocenzi e Francesca Di Stefano in cui abbiamo documentato con immagini impressionanti cosa avviene durante il più grosso mercato della carne di cane cinese. 

Assieme a Du Yufeng, dell’associazione Bo Ai Animal Protection Centre, e Davide Acito, di Action Project Animal, abbiamo ripreso con telecamere nascoste i maltrattamenti e le condizioni in cui vengono tenuti questi animali. Sono migliaia i cani e gatti che vengono macellati ogni anno in onore di quella che nel sud della Cina viene considerata una tradizione. Una questione culturale, certo, come da noi è considerato normale mangiare il maiale o il coniglio. Ma di una crudeltà inaudita: cani e gatti vengono presi con un punzone di ferro per il collo, bastonati per essere storditi, e poi sgozzati sulla strada. Senza alcun rispetto delle condizioni igieniche.

Nel video qui sopra potete vedere non solo le condizioni in cui vengono tenuti gli animali ma anche la litigata dell’attivista Du con i commercianti di cani finita con l’aggressione avvenuta a fine maggio. Du, che nel video potete vedere in ospedale poco dopo l’aggressione, racconta di aver sofferto di forti capogiri dopo essere stata colpita alla testa e su tutto il corpo. Mentre un suo collaboratore di quasi 60 anni ha riportato due costole fratturate. Du ha raccontato che gli aggressori erano in possesso di armi e stavano cercando di impedire a lei e agli altri attivisti di liberare i cani dal magazzino in cui si trovavano. Gli animali stavano per essere mandati al macello in vista del Festival, iniziato il 21 giugno.

Nella sua battaglia Du Yufeng ha salvato migliaia di cani, strappandoli ai mercati per poi prendersene cura nei suoi rifugi protetti. Quando l’abbiamo incontrata, durante il Festival di Yulin 2018, ci ha spiegato che la sua è una battaglia che non si aspetta di vincere molto presto. “Ci sono troppi interessi economici”, ha detto a Giulia Innocenzi. “Quando la gente era povera era normale mangiare il cane, ma adesso che l’economia è buona e possiamo mangiare di tutti, perché mangiare cane?”.

Con lei siamo andati al mercato e anche lì, come potete vedere nel servizio qui sotto, ci sono stati momenti molto tesi tra l’attivista e i venditori. “Non picchiarlo sempre”, urla Du a un venditore. “Se tu lo picchi io non compro il tuo cane!”. L’attivista doveva infatti comprare il cane per portarlo in salvo. Du aveva anche cercato di impedire fisicamente al venditore di maltrattare il cane. L'attivista è nota anche per portare avanti sit-in di protesta di fronte alle sedi delle istituzioni governative, una mossa molto coraggiosa in un regime come quello cinese. 

Proprio in questi giorni, con una mossa senza precedenti, l'Ambasciata italiana a Pechino ha chiesto che il festival di Yulin “possa cessare al più presto". Lo ha fatto con una dichiarazione preceduta da un incontro con alti funzionari diplomatici cinesi, spiega la Farnesina contattata da Iene.it, in cui l'Ambasciata italiana ha reiterato "la sua ferma condanna di ogni forma di violenza e maltrattamento nei confronti degli animali da compagnia",  dando "voce alle sensibilità manifestate da tanti cittadini italiani". 

Guarda qui sotto il servizio di Giulia Innocenzi e Francesca Di Stefano sul Festival di Yulin e tutti gli articoli e i servizi che abbiamo dedicato al tema.

Attenzione!
La visione di questo video è vietata ai minori. Accedi per verificare i tuoi dati.Ci dispiace, la tua età non ti permette di accedere alla visione di questo contenuto.

 

Carne di cane come cibo macellata al mercato: i nostri servizi e articoli

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.