>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
×

Mediaset, da sempre attenta alla protezione dei dati del suo pubblico, si adegua al nuovo regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, il GDPR - Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 Maggio 2018.
Leggi la nuova informativa privacy Mediaset

News |

Mariano, 90 anni, gravissimo, è stato sfrattato dalla sua casa

Mariano, novantenne in gravissime condizioni di salute, è stato portato via dalla casa dove vive da 60 anni e trasportato in una casa di cura. Una settimana fa l’ultimo rinvio mentre era già in barella. Ecco tutta la sua storia drammatica che vi abbiamo raccontato con Nina Palmieri. Anche oggi la seguiremo in diretta

Un altro capitolo drammatico per l’odissea tragica di Mariano: il novantenne è stato appena sfrattato. Una settimana fa, il 7 settembre, era già previsto lo sfratto “definitivo” dopo molti rinvii, a 90 anni, mentre si trova in gravissime condizioni di salute, dalla casa dove ha vissuto per 60 anni.

Un suo improvviso e nuovo aggravamento mentre lo spostavano dal suo letto alla barella per portarlo via ha fatto scattare un ulteriore rinvio del provvedimento a oggi.  L’esecuzione questa volta c'è stata.

Tutto è dovuto a una lite familiare quarantennale anni per l’eredità di una palazzina a Palermo  che non trova pace e che vi abbiamo raccontato con Nina Palmieri in un servizio del 4 marzo 2018 e in vari aggiornamenti. Vi riproponiamo tutto in fondo all’articolo.

Nella tragedia abbiamo scoperto anche l’accanimento di una fake news, che ha speculato a sfondo razziale sulla sua storia raccontando il falso

A volere lo sfratto è la nipote di Mariano, Isabella, che con il marito Pino ha comprato all’asta la parte della casa che apparteneva a Mariano, pignorata per debiti dopo le cause che ha perso sempre nella continua lite infinita per l’immobile. 

La struttura era stata divisa in due alla morte del padre di Mariano. La parte sotto era andata alla madre di Isabella, mentre Mariano aveva avuto in eredità la parte superiore, sulla quale ha poi costruito un ampliamento considerato abusivo. Da qui è nata un’incredibile faida, tra dispetti, derisioni, rintocchi a morto, urla e minacce nei corridoi.

Isabella e Pino hanno rifiutato di accettare da Mariano 400 euro di affitto perché potesse passare gli ultimi anni nella sua casa. Noi non possiamo e non vogliamo entrare nella complessa diatriba legale e familiare. Abbiamo sempre preso le distanze dagli insulti ricevuti dalla famiglia di Isabella. Abbiamo solo proposto una mediazione con il secondo servizio di Nina e un altro articolo. Non è andata bene.

Continueremo naturalmente a seguire il dramma di Mariano, rimasto anche vedovo a maggio e vittima di questa interminabile e crudele odissea.

Guarda qui sotto il primo servizio di Nina Palmieri e tutti gli articoli che abbiamo dedicato al caso.

 

Mariano, tutti i nostri articoli e servizi

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.