>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Micciché: “Protagonista del film de Le Iene, chiederò i soldi come attore” | VIDEO

Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, uno dei protagonisti inconsapevoli de Il Sindaco, Italian Politics for dummies, interviene sul suo ruolo nel primo film de Le Iene, che racconta i retroscena della politica italiana. Che voglia cambiare mestiere?

“Io sono il protagonista del film e non ho firmato la liberatoria. A questo punto chiederò i soldi come attore”. Gianfranco Micciché, presidente dell’Assemblea regionale siciliana, vuole cambiare lavoro e darsi alla recitazione? No. Ma, dopo essere stato uno dei protagonisti inconsapevoli del nostro film Il Sindaco, Italian Politics for Dummies, ora magari ci sta facendo un pensierino. 

Del film, che racconta i retroscena della politica seguendo la candidatura a sindaco di Palermo nel 2017 di Ismaele La Vardera, che ha registrato tutta la sua campagna elettorale con la telecamera nascosta, compresi accordi inconfessabili e proposte inaccettabili, Micciché non sembra però avere grande considerazione. “La considero una cosa di poca importanza, un po’ volgare”, dice come vedete nel video qui sopra, ospite nella trasmissione "Casa Minutella", condotta da Massimo Minutella su TRM. “Tutti ci facciamo brutta figura chiaramente, quando ti riprendono di nascosto e ti dicono: ‘che mi dai per farti votare?’. La politica è fatta di questo, di compromessi, quindi c’è poco da fare”. 

Per il presidente dell’Assemblea regionale siciliana la brutta figura, più che lui, l’avrebbe fatta La Vardera: “Voleva essere portato da Berlusconi, io ho detto: ‘vediamo un attimo, se mi voti poi ti ci porto’”.

Il Sindaco, che ha come protagonisti inconsapevoli i big della politica siciliana e italiana: da Rosario Crocetta a Totò Cuffaro, da Matteo Salvini a Giorgia Meloni. E a questo punto ci chiediamo: anche tutti gli altri attori inconsapevoli, da Salvini alla Meloni, vorranno essere pagati?

La Vardera ha portato la telecamera nascosta per quattro mesi, registrando ogni cosa, “una volta mi sono ritrovato a filmarmi pure mentre stavo pisciando”, racconta nell’intervista fatta da Cristiano Pasca, voce narrante del film.

E con quella telecamerina ha filmato anche momenti di “paura vera”, come quando si è trovato di fronte Antonino Abbate (nipote del boss Gino Abbate, “Gino U Mitra”, condannato a 21 anni per mafia), che gli offriva una “compravendita”: 9.000 euro per trecento voti.

Il primo film de Le Iene, fatto da Davide Parenti e Claudio Canepari, ha avuto un enorme successo, tanto da ottenere la proroga di un giorno in più di proiezione (inizialmente stabilita per il periodo dal 26 al 27 novembre in ben 230 sale in tutta Italia). Ne hanno parlato le principali testate internazionali! (clicca qui per vedere cosa hanno scritto The Guardian, Le Monde e tanti altri).

E ora, Il Sindaco sbarca anche nelle scuole e nelle università! Sono centinaia infatti le scuole, associazioni, parrocchie che ci hanno chiesto di poterlo proiettare. Così abbiamo deciso di inviarlo gratuitamente agli istituti che ne avessero fatto richiesta.

Il risultato è un incredibile tour di undici tappe nelle scuole italiane, da nord a sud, con partenza a Como il 10 dicembre e arrivo a Palermo il 15 dicembre (clicca qui per vedere tutte le tappe)!

Guarda qui sotto tutti gli articoli e i servizi che abbiamo dedicato al film.

Il film de Le Iene

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.