>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Porto Recanati, chiuso negozio di cannabis light: “Thc troppo alto”

Titolare e socio sono stati denunciati perché la percentuale di principio attivo nella marijuana light sarebbe più alta dei limiti consentiti alla legge

Un nuovo sequestro di un negozio che vende cannabis light a Porto Recanati (Macerata), dopo quelli di giugno nel capoluogo.

Le indagini sono partite dai prodotti appena comprati nel negozio da un ragazzo e sono seguite con il sequestro di altre 40 tipologie in vendita. Secondo le analisi effettuate sulla marijuana il principio attivo (Thc) sarebbe stato dello 0.8%, superiore ai limiti previsti per legge (0,2%, con massima percentuale di tollerabilità dello 0,6%), rendendola classificabile come "stupefacente".

Di cannabis light, terapeutica o a uso ricreativo ci siamo occupati spesso nell’ultimo periodo.

Guardate qui sotto i vari articoli su: la recente liberalizzazione in Canada, la distribuzione pubblica e gratuita di Rita Bernardini, la circolare ministeriale che sembra preannunciare un giro di vite sulla cannabis light, le critiche del Consiglio superiore di sanità, la cannabis terapeutica gratis in Lombardia il reportage con Pupo “strafatto” nella California della liberalizzazione e il servizio in cui Matteo Viviani ci spiega tutto sulla cannabis light.
 

 

Cannabis: i nostri servizi e articoli

L'ultima puntata

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.