>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Cannabis libera, M5S: marijuana legale anche per uso ricreativo | VIDEO

Il senatore 5 stelle Matteo Mantero presenta un disegno di legge per legalizzare l’uso ricreativo, la produzione e la vendita della cannabis. Ecco quali potrebbero essere le novità e come funziona per ora il business di quella light nel servizio di Matteo Viviani. Con un dubbio: Salvini sarà d’accordo

“Una serata tra amici, una chitarra e uno spinello” cantavano Elio e le Storie Tese. Il senatore del M5S Matteo Mantero ha appena depositato un disegno di legge per legalizzare la coltivazione, la lavorazione e la vendita della cannabis, anche per uso ricreativo. Insomma, una decisa apertura alle serate degli Elii e non solo. Così magari anche il nostro Pupo non sarebbe costretto a volare fino in California per la sua prima volta, che vi abbiamo raccontato in un servizio esilarante.

Oggi, come spiega Mantero, sono le organizzazioni criminali a gestire l’intero mercato delle sostanze proibite, dal produttore a consumatore. Il disegno di legge punta proprio a contrastare questo business illegale. Non a caso la Direzione nazionale antimafia si è detta favorevole alla legalizzazione, considerato il fallimento delle politiche proibizioniste. La parola ora passa al Parlamento, anche sembra difficile che la proposta faccia felice l’alleato del M5S, la Lega di Salvini che ora si dichiara proibizionista.

I vantaggi della liberalizzazione della cannabis anche a uso ricreativo (oltre a quella light, di cui ci siamo occupati in un servizio di Matteo Viviani, di cui sopra vedete un estratto, e a quella terapeutica) sarebbero riassumibili in tre grandi aree secondo il senatore 5 stelle. Primo: aumentare le entrate nelle casse dello stato riassorbendo un mercato in mano alla criminalità che in Italia è stimato sui 30 miliardi di euro l’anno (il 2% del Pil). Secondo: risparmiare di conseguenza sulla lotta agli spacciatori di droghe leggere. Ultima, ma non per importanza, viene la tutela della salute pubblica. Una produzione di marijuana controllata, secondo il senatore Mantero, è più salubre di una fatta a caso senza rispetto di nessun vincolo, in cui per esempio possono essere utilizzate sostanze nocive.

Il disegno di legge:
- consente e regolarizza la coltivazione della cannabis, in forma individuale (fino a 3 piante) o associata (fino a 30 persone e dopo comunicazione alla Prefettura);
- consente la detenzione di cannabis entro determinate quantità (15 grammi in casa e 5 grammi fuori), oltre a correggere la legge sulle infiorescenze, che ora vengono vendute nei cosiddetti “shop di cannabis light” per uso tecnico, prevedendo la possibilità di vendita per uso alimentare o erboristico (saranno soggette a tutti quei controlli dovuti e legati a quel tipo di attività) e innalzando la percentuale di Thc che possono contenere fino all’1%;
- disciplina le condotte illecite prevedendo pene differenti in relazione alla tipologia delle sostanze (droghe pesanti, droghe leggere).

Ecco qui sotto tutti gli articoli e i servizi che abbiamo dedicato a cannabis light, terapeutica e a uso ricreativo.

Cannabis: i nostri servizi e articoli

La pista dei festini gay, l'omertà del paese di Goro, le testimonianze inedite, il cerchio che si stringe sul nome dell'assassino e la svolta della Procura con uno o più indagati per l'omicidio di un ragazzo di 18 anni con problemi mentali. Ecco tutta l'inchiesta di Antonino Monteleone e Riccardo Spagnoli, a un passo dalla verità dopo 31 anni

L'ultima puntata

I SERVIZI DELL'ULTIMA PUNTATA

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.