>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Nardi, il Pakistan: “Stop a ricerche degli scalatori dispersi sul Nanga Parbat”

Ma l’ambasciatore italiano fa sapere che domani, 7 marzo, decollerà comunque un elicottero di soccorso. Daniele Nardi e Tom Ballard hanno tentato la "sfida impossibile" di scalare gli 8.126 metri del Nanga Parbat in Pakistan passando dal Mummery, uno sperone di ghiaccio di mille metri. Dal 24 febbraio non si hanno più loro notizie 

Domani, 7 marzo, sul Nanga Parbat gli elicotteri si alzeranno ancora una volta per cercare i due scalatori dispersi, Daniele Nardi e Tom Ballard, dei quali non si hanno più notizie da domenica 24 febbraio. Nonostante il segretario del Club Alpino pakistano, Karrar Haidri, abbia appena annunciato che le ricerche dei due scalatori sono finite.

L’elicottero, che sarebbe dovuto partire oggi per prendere la squadra dell’alpinista Alex Txikon e continuare le ricerche, non è riuscito a raggiungerli al campo base del Nanga Parbat a causa di un’emergenza civile pakistana nella quale era impegnato. L’ambasciatore italiano in Pakistan, Stefano Pontecorvo, ha fatto sapere che “le ricerche continueranno”, come riporta l’Agi.

Questa mattina è stata perlustrata la via Kinshofer. Gli alpinisti hanno raggiunto campo 2 e da lì hanno fatto volare i droni fino a 7mila metri. Ma dei dispersi non c'è ancora nessuna traccia.

Gli elicotteri sono attesi di nuovo al campo base per domani.

Nardi e Ballard sono dispersi sul Nanga Parbat dove hanno tentato l’impresa di salire in vetta passando per il Mummery, uno sperone di ghiaccio di mille metri. Dopo due mesi di spedizione che noi de Le Iene abbiamo seguito passo dopo passo, di loro non ci sono più notizie.

Qui sotto tutti gli aggiornamenti su Daniele Nardi e Tom Ballard. 

Daniele Nardi: la sfida al Nanga Parbat e le tragica scomparsa

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.