>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Il coronarovirus, le fuck news e il meglio del peggio della politica | VIDEO

Tra gaffe incredibili e momenti di imbarazzo in presa diretta, per fortuna c’è qualcuno nelle istituzioni che ci tiene su il morale in questo periodo di crisi. E anche Radio Maria ci mette del suo. Ecco un riassunto del meglio del peggio che potete trovare in Rete

Si può ancora ridere al tempo del coronaviurs? A quanto pare sì. Ma come fare? Film, tv, libri? Macché, basta ascolta la voce di chi ci rappresenta nelle istituzioni! Il maestro nell’arte del tirarci su il morale è sicuramente il primo cittadino di Boscoreale, Antonio Diplomatico. Il suo video messaggio, che potete vedere qui sopra, vi aiuterà a stare allegri in queste giornate di isolamento sociale.

“Voglio chiarire bene la situazione”, e per fortuna aggiungiamo noi! Questo panico da “coronarovirus” del resto sta contagiando più della malattia stessa, quindi ben vengano queste figure di spicco a placare gli animi di un popolo in subbuglio! Prima cosa, e più importante: se siete a casa con i vostri partner sbizzarritevi quanto volete ma per l’amor del cielo non date ascolto alle “fuck news” che circolano. Un preservativo digitale dovrebbe essere sufficiente a proteggerci da queste brutte cose.

Anche perché il sindaco ci tiene a farcelo sapere: nel suo comune non ci sono stati casi di “sieropositivi” al “coronarovirus”, quindi evidentemente anche i preservativi in lattice e ossa stanno funzionando a dovere. Ma almeno l’appello finale del sindaco è giusto: “State a casa”. Che magari rischiate di incontrarlo.

Chi invece ha qualche problema anche con gli appelli giusti è il buon sindaco di Afragola, Claudio Grillo. In un video diventato virale in queste ore cerca di spiegarci come si diffonde il coronavirus: “Il virus si trasmette così…”. E poi si blocca, muto e immobile. Quindi fate attenzione: se incontrate una statua di sale mentre andate a fare la spesa, girateci alla larga.

E per chiudere la carrellata di istituzioni alle prese con la comunicazione al tempo del coronavirus facciamo un salto nella Sassuolo del 1351 flagellata dalla peste nera, quando il sindaco si è recato insieme ai sacerdoti - tutti rigorosamente attaccati a meno di un metro di distanza - a invocare Maria per proteggerci dalla pandemia. Cioè, in realtà è successo ieri, però il concetto è lo stesso.

E a proposito di Maria, a strapparci una risata per fortuna non ci sono solo le istituzioni politiche ma anche quelle sovrannaturali. L’eterna Radio Maria infatti è in difficoltà a raccogliere le consuete donazioni per l’emittente via posta, e quindi ci invita tutti a chiamare il numero verde per continuare a donare comodamente senza uscire di casa. “Abbiamo bisogno del vostro sostegno per andare avanti, come un fiore ha bisogno ogni giorno di qualche goccia d’acqua”. Cari fedeli, care fedeli: gli ospedali hanno bisogno delle nostre donazioni (a proposito, cliccate qui per saperne di più), ma non dimenticate anche il megafono di Gesù. Amen

Emergenza coronavirus: i nostri servizi

La Lombardia, che ha appena imposto l’uso della mascherina o comunque di una protezione del volto per chi esce di casa, è la regione con più casi di coronavirus e le province di Milano, Bergamo e Brescia sono le più colpite. Ma non è qui che oggi crescono di più in percentuale i contagi: ecco quali sono le zone dove il Covid-19 si diffonde più velocemente

Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.