>External linkFacebookFacebook MessengerFull ScreenGoogle+InstagramLinkedInNewsmostra di piùTwitterWhatsAppClose
News |

Coronavirus, un cane si è ammalato. In Cina è psicosi per il contagio animale | VIDEO

A Hong Kong il primo caso registrato di cane positivo al coronavirus: la padrona era già malata, non è chiaro come si sia contagiato. Intanto in Cina è terrore per il possibile passaggio del virus dagli animali, che però è negato dall’Oms: c’è chi addirittura avrebbe ucciso i cani a bastonate

Un cane è stato contagiato dal coronavirus a Hong Kong: la notizia è stata resa nota dall’Organizzazione mondiale della sanità. È il primo caso confermato di animale domestico che si ammala del nuovo virus che sta mietendo migliaia di morti nel mondo. La padrona dell’animale, secondo quanto detto dai funzionari dell’Oms, è una delle persone infettate dal coronavirus a Hong Kong.

Il cane è stato messo in quarantena in una struttura, in attesa che i successivi controlli confermino la positività. A quanto sembra, comunque, sarebbero stati trovati bassi livelli di virus nel sangue dell’animale. Inoltre il cane non avrebbe sintomi della malattia e non è chiaro se possa essere contagioso oppure no. Non è nemmeno chiaro come abbia contratto il coronavirus: si pensa infatti che la malattia non possa passare da animale a uomo, ma anche qui le certezze sono poche.

È sicuro, invece, che dalla Cina arrivano notizie e segnalazioni di maltrattamenti di animali da parte della popolazione terrorizzata dal virus: la nuova malattia, secondo quanto si conosce finora, sarebbe arrivata agli uomini proprio da alcuni animali selvatici. I principali sospettati sono i pipistrelli e i serpenti. Potrebbe proprio essere questa la ragione per cui alcune persone sembra abbiano aggredito cani e altri animali per strada, spaventati da un possibile contagio: secondo l’Oms però non sembra essere possibile il passaggio del coronavirus da animali di compagnia come i cani e i gatti.

Nel video che vedete qui sopra si vedono alcune persone che aggrediscono cani per strada in Cina, sembra proprio a causa della psicosi da contagio. E le notizie di maltrattamenti di animali purtroppo si moltiplicano, anche se come vi abbiamo detto si ritiene impossibile il contagio da cani e gatti.

Il dramma del coronavirus però sta portando anche a un insperato effetto collaterale positivo: le autorità della Cina hanno infatti proibito di consumare la carne di animali selvatici acquistata da mercati locali, come quello di Wuhan da cui si ritiene possa essere partito il primo contagio. E c’è anche chi si sta spingendo oltre: Shenzhen ha infatti proposto di diventare la prima città della Cina a proibire il consumo di carne di cane e gatto. “Nei paesi civilizzati gli animali da compagnia non vengono mangiati”, dice la proposta di legge.

Oltre alle aggressioni e ai maltrattamenti, comunque, c’è chi si sta prendendo cura come sempre dei proprio compagni animali. E anzi, c’è persino chi si sta spingendo un po’ oltre: nella foto che vedete qui sopra, presa dall’account Instagram del Guardian, si vedono alcuni cani portati a passeggio con le mascherine! 

Ecco tutti gli articoli e i servizi che abbiamo dedicato alla diffusione del coronavirus

Emergenza coronavirus: i nostri servizi

Ultime News

Vedi tutte
Loading